MUSE TRENTO * PHOTONIC CHALLENGE: L’OBIETTIVO È DI CREARE SOLUZIONI ORIGINALI PER L’ABBIGLIAMENTO SFRUTTANDO LE TECNOLOGIE DEI FABLAB

Si chiama “Photonic Challenge” ed è una sfida che vede Roma, Milano e Trento in competizione con l’obiettivo di creare soluzioni originali per l’abbigliamento o per la casa sfruttando le tecnologie dei FabLab e le potenzialità della fotonica all’interno del framework dell’industria 4.0.

Il 9 maggio, dalle 14.30 alle 16.30, al Muse, verranno presentati 14 prototipi trentini realizzati da studenti delle scuole superiori (il Liceo Vittoria di Trento e il Liceo Artistico Fortunato Depero di Rovereto) e da giovani professionisti e maker tra i quali verranno decretati i vincitori che andranno a sfidare i migliori gruppi di Roma e Milano.

I vincitori assoluti riceveranno un premio in denaro, esporranno il loro prodotto durante la Maker Faire 2018 – la fiera degli inventori di Roma – e concorreranno infine per rappresentare l’Italia nella sfida europea.

Tra i prototipi trentini presentati troviamo ad esempio la realizzazione di una lampada di design in plexiglass e fibre ottiche con tecnologia di trasmissione intro-materica della luce led o un’installazione artistica luminosa realizzata mediante una sagoma in legno raffigurante un corpo umano e i principi della Medicina Tradizionale Cinese.

Saranno inoltre in gara un elemento d’arredo o accessorio per la cucina; una giacca da neve funzionalizzata con diversi elementi utili per chi si trova in montagna; un vestito con delle strisce led Rgb che adattano il proprio colore in base alle esigenze di chi lo indossa e infine un dispositivo che permette di capire come stanno dal punto di vista fisico e della salute le persone che indossano uno speciale braccialetto.

La Photonic Challenge è organizzata dall’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del Cnrcon il Fablab Milano e il FabLab Muse di Trento nell’ambito del Progetto Europeo Phablabs 4.0, ed è parte di una competizione più ampia svolta a livello europeo.