MOVIMENTO CONSUMATORI * MANCATI RIMBORSI CHIUSURA CURVA SUD JUVENTUS: ” DOMANI L’UDIENZA A TORINO “

Domani presso il tribunale civile di Torino si terrà la prima udienza nell’azione collettiva inibitoria avviata da Movimento Consumatori contro la Juventus Fc Spa., a seguito dei mancati rimborsi ai tifosi da parte della società per la partita Juve – Genoa del 22 gennaio scorso.

La Corte Federale di Appello della Figc, con provvedimento del 18 dicembre 2017, nel procedimento relativo alla violazione della normativa che regola i rapporti con la tifoseria organizzata, aveva sanzionato la Società con un’ammenda e con la chiusura del settore Curva Sud.

Movimento Consumatori ha chiamato in causa la Società perché ritiene che la Juventus, direttamente responsabile dei fatti, sia tenuta a rimborsare i titolari di abbonamento in curva nella stagione 2017/2018.

In merito invece al ricorso presentato dalla Società contro la nuova squalifica di un turno per la Curva Sud per la partita Juventus-Genoa del 20 ottobre prossimo (comminata per cori di insulto nella partita Juventus-Napoli) in attesa delle decisioni della Giustizia sportiva, Mc ritiene che la Società sia tenuta ad intensificare le attività finalizzate a “proteggere” la parte sana della tifoseria.

“I tifosi che non hanno alcuna responsabilità – spiega Alessandro Mostaccio, segretario generale Mc – non devono subire le conseguenze di squalifiche di settori e di stadi, per comportamenti addebitabili alla società o a frange di ultras e, tutte le società calcistiche compresa la Juventus, dovrebbero adottare il Codice di condotta previsto dalla FIGC a partire dalla stagione in corso”.

 

*Ufficio Stampa Movimento Consumatori