MEDIASET – RETEQUATTRO * ‘ QUARTA REPUBBLICA ‘ : QUESTA SERA IN ONDA L’INTERVISTA AL MINISTRO SALVINI: ” RISPEDITO A CASA SUA UN RICHIEDENTE ASILO CHE VA A SPACCIARE “

«Saremo più attenti e più rigorosi per rispetto di chi scappa davvero dalla guerra – ed è una minima parte di quelli che arrivano in Italia – e saremo meno spendaccioni.

Al 1 Gennaio di quest’anno c’erano ospiti negli alberghi, nelle caserme e negli ostelli in giro per l’Italia 183.000 richiedenti asilo. A stasera, sono scesi grazie anche alle nostre politiche di contrasto agli scafisti a 152.000.

In soldoni, vuol dire 30.000 in meno, che moltiplicato per i famosi 35 euro al giorno vuol dire 1 milione di euro di risparmio al giorno.

Vuol dire che in questo decreto è previsto qualcosa di buonsenso, ovverosia che un richiedente asilo che, in attesa di essere riconosciuto come profugo, va in giro a spacciare droga a Roma, Milano, Napoli o Palermo, la sua domanda la vede stracciata, viene messo in un centro per le espulsioni e viene rispedito a casa sua».

Questa la dichiarazione del Ministro dell’interno Matteo Salvini, in un’anticipazione dell’intervista di Nicola Porro nella seconda puntata di “Quarta Repubblica”, l’approfondimento di Retequattro in onda questa sera in prima serata.

Ha poi aggiunto: «Nei centri per espulsioni, a volte arriva gente che non dice chi è, da dove viene e perché è in Italia: quindi è chiaro che se lo tieni per poco tempo, se non l’ha identificato, questo esce e torna a far casino, per sei mesi probabilmente le nostre forze dell’ordine riescono a capire chi è e da dove viene per rimandarlo a casa.

So già che su questo ci sarà qualche Ong “eh, ma i diritti umani… bisogna arrivare alla fine della domanda, dell’asilo politico…”.

Ma, mi scusi, è normale che uno sbarca in Italia, lo metti in un albergo, fa domanda di asilo politico e intanto prende a pugni un carabiniere, scippa un anziano, molesta una bambina o spaccia droga fuori da una scuola e io non gli posso far nulla fino alla fine della sua domanda? ».

L’intervista completa andrà in onda stasera a Quarta Repubblica, alle 21.25 su Retequattro.