MEDIASET – CANALE 5 * ‘ VERISSIMO ‘: LE DICHIARAZIONI DI SIMONA VENTURA, STEFANO BETTARINI E LA FIDANZATA NICOLETTA SU ‘ TEMPTATION ISLAND ‘

Direttamente da ‘Temptation Island’, per la prima volta tutti insieme domani a Verissimo, la conduttrice del reality Simona Ventura, con l’ex marito Stefano Bettarini e la sua attuale fidanzata Nicoletta Larini protagonisti di un mitico falò.

Simona Ventura confida a Silvia Toffanin di aver vissuto la conduzione del reality, con concorrenti il suo ex marito e la sua nuova compagna, come un percorso personale: “Temptation Island ha una struttura talvolta feroce. Il momento del falò è stato molto forte. Ci tenevo a trasmettere un messaggio importante: si può non essere più sposati, ma mai smettere di essere genitori. Basta fare guerre, il capitolo matrimonio è chiuso e rimangono i ricordi belli. Ci vogliamo un gran bene è questo che conta”.

Riguardo alle difficoltà vissute da Nicoletta nel momento del confronto con Stefano, Simona rivela: “Durante il falò, vedendola tremare non ho potuto fare a meno di avvicinarmi. Nicoletta mi piace molto perché noi siamo una famiglia allargata con tutte le sue problematiche e lei, si è approcciata a tutti noi, con rispetto” – e aggiunge – “Vedevo una ragazza innamorata e persa. Ho provato a darle dei consigli”.

Nicoletta Larini, nuova compagna dell’ex calciatore, parlando della sua prima volta all’interno di un reality confida: “È stata un’esperienza forte e ho sofferto molto. Sono abituata a stare sempre con Stefano e lì sono stata per dieci giorni senza vederlo. Non mangiavo più perché mi mancava, ho perso sei chili”.

In merito al fatidico falò, Nicoletta dichiara scherzando: “Nel momento del falò non sono riuscita a dirgli tutto ciò che pensavo. Però quando siamo andati via gli ho dato uno schiaffo!”.

Nel corso dell’intervista, infine, Stefano Bettarini, ricordando la terribile aggressione subita dal figlio Niccolò quest’estate, confessa: “Una cosa del genere ti devasta. Niccolò aveva ricevuto tante coltellate e inizialmente i giornali riportavano le sue condizioni molto gravi, ma non era così. Solo dopo averlo visto mi sono tranquillizzato, anche se era in condizioni disastrose. È andata bene – aggiunge – siamo stati fortunati. Questa cosa ci ha unito ancora di più”.