LISTA FUGATTI – UNIONE DI CENTRO * PRESENTAZIONE CANDIDÀTI – MONTE BONDONE: ” ALL’INTERNO DELLA COALIZIONE LA MODERAZIONE, IL BUON SENSO E LA CONCRETEZZA “

Si è svolta oggi, martedì 18 Settembre dalle ore 12:00 alle 14:00 presso l’Hotel Norge, Monte Bondone la presentazione della lista “Fugatti – Unione di Centro”. Ha introdotto l’incontro il commissario dell’Unione di Centro Andrea Brocoli sottolineando i valori che uniscono i candidati.

 

 

Il capolista Giacomo Bezzi ha poi spiegato il valore e le radici di questo nuovo progetto di centro-destra autonomista e presentato i candidati in corsa.

Si tratta di un progetto di cambiamento con prospettiva di lungo termine che nasce da cinque anni di lavoro in consiglio provinciale fianco a fianco con il collega On. Maurizio Fugatti.

Tra i temi messi in evidenza spiccano la famiglia tradizionale, i giovani e il lavoro, le imprese, la riduzione della burocrazia e la tutela degli anziani trentini. La scelta del Bondone come location non è stata casuale, si tratta di un esempio lampante di fallimento delle politiche del centro sinistra autonomista che non hanno saputo valorizzare con politiche serie il territorio a partire proprio dal turismo e dal lavoro. Bisogna creare le condizioni necessarie per far funzionare al meglio le imprese, meno assistenzialismo e più Pil, prendendo come esempio la provincia di Bolzano.

Il contesto è quello di una coalizione unita, con una chiara visione comune, portata avanti con diverse sensibilità. La lista “Fugatti Unione di Centro” vuole rappresentare all’interno della coalizione la moderazione, il buon senso e la concretezza con uno sguardo al futuro.

A seguire gli interventi del coordinatore di lista Sandro Abram, della candidata Mirella Serafini, consigliere comunale di Riva del Garda e del noto organizzatore di eventi di Trento e candidato Nicola Pesca.

Al termine il Candidato Presidente Maurizio Fugatti, ha ribadito come questo progetto politico di coalizione sia nato proprio dal lavoro di squadra svolto negli ultimi cinque anni in Consiglio Provinciale assieme a Giacomo Bezzi.

Lunghe battaglie sulla sicurezza, sui servizi nelle periferie, sul lease-back, sui profughi. I Trentini stanno guardando a noi con grande interesse e attenzione, serve quindi mantenere i piedi per terra, testa sulle spalle e continuare la campagna sui nostri temi.