LIBERI E UGUALI DEL TRENTINO * candidatura Tonini: ” Purtroppo ha vinto l’establishment, il vecchio, la continuità “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Purtroppo ha vinto l’establishment, il vecchio, la continuità. La decisione della coalizione di Alleanza Democratica ed autonomista del Trentino di nominare candidato presidente Giorgio Tonini chiude la porta in faccia alle speranze ed alle passioni di molte centinaia di trentini che avevano, appoggiando la candidatura di Ghezzi a Presidente, chiesto a gran voce discontinuità con il passato sia nei nomi che nei programmi.

Questa scelta è per Liberi e Uguali del Trentino, che fin dall’inizio ha sostenuto Ghezzi, una scelta inaccettabile e politicamente perdente che rischia di rispedire a casa o nell’astensione energie ed intelligenze importanti ed essenziali per battere le destre ed i leghisti.

La candidatura Tonini rappresenta l’estremo tentativo di sopravvivenza posto in essere da un ceto politico responsabile della sconfitta elettorale del centrosinistra alle recenti elezioni politiche che nasconde il proprio fallimento dietro termini come democrazia, popolarismo, autonomia spogliati del loro contenuto programmatico.

All’opposto il Trentino ha bisogno di politiche e di persone che affrontino le sue criticità innestando una decisa svolta sia economica sia politica. Si tratta di lavorare per un diverso modello di sviluppo che ponga al centro la riconversione ecologica dell’economia, che proponga nuova e diversa qualità del lavoro estendendo le tutele ed operando concretamente contro la precarietà, che lavori per fare della nostra provincia una terra accogliente e solidale, che si adoperi per un rinnovato protagonismo popolare, che favorisca una democrazia partecipata.

Queste proposte e questi valori possono ancora trovare casa nelle prossime elezioni provinciali.

É quindi per non disperdere un patrimonio importante di discontinuità e di innovazione che Liberi ed Uguali del Trentino chiama tutte le forze interessate, ma anche singoli e soggetti sociali per dare vita ad una coalizione politica per “Il Trentino che vogliamo” al fine di decidere insieme le forme della partecipazione alle prossime elezioni di ottobre 2018.

 

*

Liberi ed Uguali del Trentino