LEGAMBIENTE * PER LA PROVINCIA DI TRENTO DUE BANDIERE VERDI: A BIONERGIA FIEMME PER LA FILIERA DEL LEGNO E DEL RIFIUTO UMIDO E ALLE CANTINE FERRARI PER LA PRODUZIONE BIOLOGICA IN TUTTI I VIGNETI

Anche quest’anno la Carovana delle Alpi di Legambiente ha segnalato esempi di buone e cattive pratiche nell’arco alpino attribuendo le sue “bandiere verdi” e “bandiere nere.
Per la provincia di Trento, sono state attribuite due bandiere verdi: una a Bionergia Fiemme, premiata per a produzione di beni e servizi attraverso il riuso di materiali di scartonella filiera del legno e del rifiuto umido , ed una alle Cantine Ferrari che hanno scelto di puntare sulla conversione alla produzione biologica in tutti i vigneti di proprietà.

Sono state attribuite anche due bandiere nere, una alla provincia di Trento (insieme a quella di Bolzano) per il disegno di legge con il quale le due provincie si sono arrogate la possibilità di gestire “in autonomia” il destino di lupi ed orsi presenti sul territorio, ivi comprese le catture e le uccisioni. Un’altra bandiera nera è stata assegnata al Comune di Arco (Tn) dato per la variante al Pr ridefinisce la pianificazione urbanistica delle aree agricole in località Linfano.

Il dosier completo si può scaricare all’indirizzo https://www.legambiente.it/contenuti/articoli/carovana-delle-alpi-2018

*

Il circolo di Trento di Legambiente