LAGO DI LEDRO * VELA IN TRENTINO: PRESENTATO IL CALENDARIO AVLL CON DUE EVENTI IRIDATI ED UN EUROPEO

Sarà una nuova estate all’insegna dello spettacolo e di grande valore sportivo-turistico quella prevista sul Lago di Ledro grazie alla consolidata organizzazione della Associazione Velica presieduta da Camilla Baruzzi e alla sinergia con il Consorzio per il Turismo della presidente Maria Demadonna. È quanto emerso a Trento nella conferenza stampa che ha visto protagonisti i 72 eventi internazionali in programma nei prossimi mesi sui laghi di Garda e di Ledro, con sei Campionati del Mondo e quattro campionati d’Europa per un totale di 251 giornate di gara, oltre 7500 imbarcazioni coinvolte e la partecipazione di oltre 12.300 atleti.

A presentare Il calendario gli Assessori provinciali Michele Dallapiccola e Tiziano Mellarini, l’Amministratore unico di Trentino Marketing Maurizio Rossini, i rappresentanti degli ambiti turistici e dei Circoli velici coinvolti.

Come ha ricordato la presidente dall’Associazione Vela Lago di Ledro, Camilla Baruzzi l’Om International Ledro Match Race è diventato un appuntamento fisso per i migliori velisti del ranking list mondiale di match race. Saranno dodici i team provenienti da diversi continenti che, a rotazione, dal 28 giugno al 1 luglio, si contenderanno l’acceso alle finali. E nella settimana successiva, dal 3 all’8 luglio, saranno invece i sedici migliori velisti internazionali under 23 a sfidarsi nel Youth Match Racing World Championship per conquistare il titolo mondiale giovanile. Velisti in erba protagonisti anche ad agosto del 10. Campionato Europeo a Squadre di Optimist in calendario dal 20 al 25 agosto.

Spettacolo garantito quindi. Il nostro lago – ha affermato Maria Demadonna – presidente del Consorzio per il Turismo Valle di Ledro – sta diventando un riferimento sempre più importante per l’offerta turistica legata all’outdoor, ma anche quale sede di eventi velici e della canoa. Siamo fortemente impegnati insieme agli operatori a far crescere la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La Valle di Ledro e il suo lago sono ormai divenuti negli anni un valore unico nell’immaginario dei nostri ospiti.

E non solo per la bellezza del paesaggio, che potremo definire da cartolina ma anche per una opportunità di vacanza attiva valorizzata dalle numerose proposte legate proprio al lago: sia come semplice occasione di detox sia come vacanza attiva legata alla pratica della vela e della canoa prima di tutto. In linea con quell’immagine di realtà vocata alle attività outdoor.

Proprio il lavoro organizzativo dell’Associazione Velica Lago di Ledro ha proiettato il nostro territorio in campo Mondiale grazie a manifestazioni capaci di valorizzare le caratteristiche del nostro specchio d’acqua. Anche per questa capacità di gestire in maniera perfetta il potenziale di regata – ha proseguito la Presidente – , in questi anni abbiamo potuto assistere ad una grande evoluzione del profilo tecnico degli eventi ospitati: Campionati del Mondo, Campionati d’Europa, Campionati Italiani e naturalmente eventi dedicati alle giovani leve hanno proiettato il nome di Ledro tra le principali località internazionali che oggi legano il loro nome ai grandi eventi velici.

Grazie quindi alla Federazione Italiana Vela, alla federazione mondiale World Sailing e a Trentino marketing per il lavoro, la collaborazione e la fiducia data in questi anni Valle di Ledro e all’Associazione Velica Lago di Ledro. Rivolgo un abbraccio alla nuova presidente all’Associazione Velica Lago di Ledro Camilla Baruzzi che ha raccolto l’incarico ricoperto per tanti anni da Paola Mora, oggi nuova presidente del Coni Trentino.

Alcune peculiarità del Trentino – ha ricordato l’assessore provinciale al turismo Michele Dallapiccola – come l’ora del Garda che valorizza gli eventi velici e l’ambiente alpino nel quale si collocano gli specchi dei nostri laghi, non sono presenti in nessun’altra parte del mondo. Un vantaggio che unito al nostro know how, al volontariato, alle risorse messe a disposizione della promozione ci permette di ottenere quei risultati che sono poi certificati dai numeri in termini di presenze.

E proprio sui numeri, ha incentrato il suo intervento Maurizio Rossini, Amministratore unico di Trentino Marketing. I nostri laghi, ha ricordato Rossini, rappresentano circa il 40 per cento del totale delle presenze turistiche. Sono quasi tre milioni di presenze fra Garda e Valle di Ledro ed è un’offerta turistica costantemente in crescita: negli ultimi dieci anni i due ambiti sono cresciuti complessivamente del 32%. Primavera e autunno sono i periodi in cui è possibile crescere ulteriormente e proprio gli eventi velici diventano strategici: perché ci aiutano ad aprire e chiudere bene la stagione ma anche a comunicare e a veicolare a livello internazionale un’immagine quanto mai importante.

Il Trentino – ha spiegato l’assessore provinciale allo Sport Tiziano Mellarini – anche sul piano dello sport è sempre più internazionale soprattutto grazie ad un rapporto costruito con le maggiori Federazioni, da quelle provinciali a quelle internazionali. Rapporti che trovano riscontro in organizzazioni meticolose, in infrastrutture di qualità e in un grande apporto del volontariato. Anche per questo le istituzioni devono continuare a investire nello sport a partire soprattutto dal capitale umano.