La Zanzara – Radio 24 * Umberto Smaila: ” Sono salviniano, ormai il carisma di Berlusconi non c’è più. Putin? Mi piace molto, ha fatto molto per il suo popolo “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Umberto Smaila a La Zanzara su Radio 24: “Sono salviniano, ormai il carisma di Berlusconi non c’è più”. “Putin? Mi piace molto, ha fatto molto per il suo popolo”. “L’Europa? Ce ne dobbiamo fregare, a Bruxelles solo fancazzisti”. “la grande finanza vuole buttare giù questo governo” “Moody’s? Non so cosa sia, io conosco solo un gruppo rock degli anni 70”. “Soros? Un grande burattinaio”. “L’Euro? Non ha fatto del bene all’Italia”. “Non sono solo quello di Colpo Grosso, leggo, mi informo e dico il cacchio che mi pare”. “Il Milan? Ci vogliono le due punte. E Reina al posto di Donnarumma”

A La Zanzara su Radio 24 Umberto Smaila confessa di essere diventato salviniano: “Sono stato con Berlusconi, ero berlusconiano. Oggi mi piace Salvini, il leader è lui. Berlusconi adesso si è affidato a gente come Tajani.”. E Putin?: “A me piace molto, ha fatto molto per la Russia. La gente lo ama alla follia. Ha degli occhi ipnotici. Ma di Putin parlate con Al Bano. Più dice che è putiniano più lo chiamano in tv a fare programmi”. Sta facendo discutere un tuo tweet in cui scrivi: “Noi abbiamo le Ferrari, Dolce e Gabbana, Ronaldo, il Sassicaia e Moody’s ci declassa.

L’India dove milioni di individui vivono tra escrementi di vacca ai limiti della sopravvivenza ha un’economia in grande considerazione per i mercati. Continuano a prenderci per il culo”. Sei diventato sovranista?: “Sovranismo? Non so cosa sia questa parola. Ma ce ne dobbiamo fregare dell’Europa. Abbiamo avuto un esempio lampante col governo Berlusconi che è stato buttato giù dallo spread una cosa architettata ad arte dalle banche e dall’Europa.

Adesso quando un governo non gli aggrada trovano un sistema le grandi finanze trovano il sistema per buttarlo giù. Vogliono un governo assoggettato ai loro diktat”. Così Umberto Smaila a La Zanzara su Radio 24. “Questo governo – dice Smaila – non piace ai fancazzisti di Bruxelles e alle lobbies che fanno i loro interessi”. Sai cosa è Moody’s?: “No, non lo so. Non so cosa è l’algoritmo. E nemmeno mia zia e mia madre. Siamo circondati da truffe colossali.

Le notizie che mandano sono vere o fake news? Io conoscevo solo i Moody Blues, un gruppo rock britannico degli anni settanta, erano bravissimi. Dove sono? Dove si trovano? Cosa è un’agenzia di rating? Io non lo so”. E allora come fai a criticare queste agenzie?: “Io vivo nel mio tempo, leggo, mi informo e dico il cacchio che mi pare. Adesso ho finito tutti i libri di Philip Roth, uno di un anticonformismo pazzesco che non fatelo leggere alla Boldrini o a Gad Lerner che si suicidano”.

“Soros – dice ancora – è un grande burattinaio. Come tutti quelli che hanno un grande potere”. “In India – dice ancora – dove la finanza va al massimo c’è una grande disparità tra una casta di marajà si sposano spendendo centinaia di milioni copi vestiti di lapislazzuli e poi ci sono quelli che muoiono di fame”. Poi parla del Milan: “Purtroppo sono ancora milanista. Io metterei Reina al posto di Donnarumma, che faccia un po’ di anticamera. E ha ragione Berlusconi quando dice che ci vogliono le due punte”