ISTAT * PRESÌDI RESIDENZIALI SOCIO-SANITARI: ” IL TASSO DI RICOVERO PIÙ ELEVATO NELLE PROVINCE DI TRENTO E BOLZANO, ACCOLTE 50 DONNE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI OGNI 1.000 RESIDENTI “

Tra gli ospiti anziani 218 mila sono non autosufficienti. In Italia, circa 21 anziani su 1.000 sono ospiti delle strutture residenziali socio-assistenziali e socio- sanitarie e circa 16 ogni 1.000 anziani residenti sono in condizione di non autosufficienza. Tra gli ospiti anziani prevalgono le donne, circa il 74% dell’intero collettivo. Su 1.000 donne residenti con oltre 64 anni, 28 sono ospitate nei presidi, mentre tra gli uomini il rapporto scende a 13 ogni 1.000. Sale di poco (75%) la quota delle donne tra gli ospiti non autosufficienti.

La distribuzione degli ospiti anziani sul territorio è in linea con il quadro di offerta descritto in precedenza. Nelle residenze del Nord-Ovest il tasso di ricovero raggiunge il valore di 31 ospiti ogni 1.000 anziani residenti e supera la soglia di 42 nelle Province Autonome di Trento e Bolzano. Nel Sud il tasso si riduce notevolmente, raggiungendo un valore di 10 per 1.000, con il livello più basso in Campania dove, ogni 1.000 anziani residenti, soltanto 6 sono ospiti delle strutture residenziali.

Le differenze territoriali sono più evidenti per le donne anziane non autosufficienti, nel 77% dei casi accolte nelle strutture del Nord. In quest’area del Paese sono ricoverate 34 anziane non autosufficienti ogni 1.000 residenti della stessa età. Il tasso di ricovero più elevato si registra nelle Province Autonome di Trento e Bolzano, dove risultano accolte oltre 50 donne anziane non autosufficienti ogni 1.000 residenti. Nelle altre ripartizioni il tasso di ricovero per questa categoria di ospiti è più basso, 13 per 1.000 nel Centro, 10 per 1.000 nelle Isole e soltanto 7 per 1.000 nel Sud.

 

Presidi residenziali_2015