INFERMIERI NEO ELETTI TRENTO * ELEZIONI IPASVI: “LA NOSTRA PRESIDENTE NON RIESCE A GIUSTIFICARE L’ELEZIONE DELLE CARICHE SENZA IL QUORUM”

La bufera sulle elezioni del Collegio Ipasvi di Trento: la parola degli infermieri neo eletti. Apprendiamo con stupore dalla stampa di questi giorni che la nostra Presidente avrebbe dichiarato l’intenzione di indire nuove elezioni “per evitare polemiche”, quando invece l’indizione di nuove elezioni risulta in questo momento l’unico atto dovuto visto il mancato raggiungimento del quorum, indipendentemente da eventuali e potenziali ricorsi.

A supporto della decisione di procedere allo spoglio, nonostante il non raggiungimento del quorum, la stessa Presidente dichiara ai giornali di essersi confrontata con la Presidente Nazionale e di aver avuto dalla stessa l’avvallo a procedere, cosa che, se vera, sarebbe gravissima e che quindi ci riserviamo di verificare con la Presidente della Federazione Nazionale stessa.

Veniamo inoltre a conoscenza dalla stampa che sempre la nostra Presidente, non riesce a giustificare perché abbia proceduto all’elezione delle cariche del Consiglio Direttivo del Collegio stante il non raggiunto quorum.

Sono emerse versioni discordanti su questo tema che spaziano dal “non sono state ancora formalizzate le cariche” (nonostante la già avvenuta diramazione, nella stessa giornata, del comunicato che la vede rieletta Presidente), al “è solo stato proposto dai componenti del consiglio Direttivo, ma la questione è sub-judice … non so se me la sento di proseguire”, fino ad un secco “no comment”.

Non meno rilevante seppur secondario al tema del quorum, risulta essere il tema della disponibilità dichiarata di lasciare spazio ai giovani, opportunità mancata anche in questi ultimi giorni e palesemente non sostenuta dai fatti.

Per queste affermazioni, che fatichiamo a comprendere e delle quali chiederemo spiegazioni in occasione del prossimo Consiglio, ci preme raggiungere i colleghi sostenitori e non, per esprimere un acceso dispiacere e forte preoccupazione per la situazione che si è venuta a creare in virtù dei valori e principi in cui crediamo di dignità, correttezza e trasparenza.

Siamo inoltre preoccupati e sentiamo il dovere di scusarci nei confronti delle persone che assistiamo, poiché l’immagine di noi professionisti e l’impegno che ogni giorno viene profuso verso i pazienti, non ha nulla a che vedere con quanto sta succedendo.

 

*

Gli infermieri neo eletti

 

Anna Brugnolli

Marina Cuel

Adriana Dalponte

Nicoletta Degiuli

Cristina Moletta

Alessia Nardelli

Daniel Pedrotti

Lucia Sabbadin

Stefano Toccoli