MUSE: LE STRATEGIE PER IL 2020

Expo Riva Hotel, la fiera italiana leader nel settore dell’ospitalità e della ristorazione, punta a consolidare il suo ruolo di riferimento per il mondo Ho.Re.Ca. con un nuovo nome e una nuova identità visiva. Dalla prossima edizione, in programma a Riva del Garda dal 2 al 5 febbraio 2020, Expo Riva Hotel diventa Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza, con un’immagine più contemporanea e internazionale, che sintetizza e rappresenta l’esperienza e il background di 44 edizioni della manifestazione proiettata al futuro e alle esigenze delle aziende e dei professionisti del settore.

«Hospitality si propone come la più completa fiera italiana dedicata all’ospitalità e alla ristorazione, un settore rappresentato da tantissime realtà che si confrontano con un mondo in continua evoluzione e al passo con gli stili di vita – commenta Roberto Pellegrini, presidente di Riva del Garda Fierecongressi, organizzatore della manifestazione. – Attraverso questo percorso, l’evento che si è affermato negli anni come salone di riferimento in Italia, mira a capitalizzare l’esperienza del passato per interpretare la contemporaneità e proporsi come vero e proprio hub di tendenze e innovazioni sia nel nostro Paese che all’estero».

Il nuovo concept racconta una realtà dal passato consolidato ma al passo con i tempi, dinamica, pronta ad affrontare le sfide del futuro. Proprio per questa ragione il logo di Hospitality, il pittogramma H, è costruito come “Timbro di Qualità”, una garanzia di valore per le aziende e i professionisti che operano nel settore Ho.Re.Ca..

Sinergia tra passato e futuro nel segno grafico del logo. Al centro, l’elemento iconico “H” rappresenta il fil rouge che proietta lo storico marchio di Expo Riva Hotel al mondo contemporaneo dell’ospitalità e della ristorazione che è protagonista di Hospitality. Lo sviluppo del logo è completato dal nuovo payoff “Il Salone dell’Accoglienza” che contorna il pittogramma e traduce l’attenzione di Hospitality per il settore a tutto tondo, dall’hôtellerie ai produttori artigianali di eccellenze dei territori, al wellness, alla formazione.

Il rebranding ha coinvolto, oltre al logo e al naming della manifestazione, anche quello relativo alle aree tematiche – Contract&Wellness, Beverage, Food&Equipment, Renovation&Tech – a cui si rivolge.

Il Salone proporrà inoltre alcuni appuntamenti che hanno già riscosso grande successo nelle ultime edizioni, quali i momenti di aggiornamento e formazione legati al mondo dell’ospitalità e della ristorazione professionale di Hospitality Academy; il progetto Solobirra, volto a valorizzare e favorire la diffusione di una vera e propria cultura della birra artigianale e RPM – Riva Pianeta Mixology, dedicato alle nuove tendenze del bere miscelato con masterclass e seminari professionali.

 

*

Informazioni su Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza
Organizzata da Riva del Garda Fierecongressi, Hospitality, già Expo Riva Hotel, vanta una superficie espositiva di oltre 39.000 metri quadrati. Nell’edizione 2019, il Salone ha registrato numeri record: 525 espositori, 21.135 operatori professionisti e più di 28.000 visitatori. La 44esima edizione si terrà a Riva del Garda dal 2 al 5 febbraio 2020.