GRUPPO PER LE AUTONOMIE * VIOLENZA CONTRO LE DONNE: ” il SENATO APPROVA la MOZIONE per una una decisa condanna di ogni forma di violenza verbale e fisica “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

“Tra le mozioni contro la violenza sulle donne approvate questa mattina dal Senato, c’è anche quella del nostro Gruppo con cui s’impegna il Governo a intervenire con politiche decise ed efficienti per combattere la violenza contro le donne.”

Così in una nota la Presidente del Gruppo per le Autonomie Julia Unterberger che questa mattina ha illustrato in aula la mozione.

“E’ da 20 anni – ha detto in aula Julia Unterberger – che io mi occupo della tematica e mi sembra che si sia sempre allo stesso punto, anzi a volte mi sembra che la violenza contro le donne sia aumentata. Questo è sicuramente anche dovuto al fatto che le donne non si vergognano più e trovano il coraggio per denunciare.

Positivo è che la questione ha guadagnato l’attenzione del dibattito pubblico. Venti anni fa era una tematica per poche donne che si battevano per i diritti, mentre oggi è l’intero Senato che discute della problematica.

Inoltre, negli ultimi anni ci sono state innumerevoli convenzioni internazionali, a partire da quella di Istanbul che obbliga tutti gli Stati a introdurre una serie di reati che puniscono la violenza sulle donne. Nel solco della convenzione di Istanbul sono state introdotte nell’ordinamento italiano tutta una serie di importanti misure. Nonostante tutto, i dati non sono incoraggianti.

Tutto questo dimostra che ci vuole un cambiamento della società e una decisa condanna di ogni forma di violenza verbale e fisica. Su questo chi rappresenta le Istituzioni deve sempre dare l’esempio e invece tutto questo non sempre accade, anzi, certi post di autorevoli esponenti politici si configurano come dei veri e propri inviti alla discriminazione di genere.

Fino a quando il rapporto tra i generi sarà segnato dalla disuguaglianza e dalla dipendenza, la violenza contro le donne sarà sempre presente. Ci vuole pertanto una convinta e radicale azione della politica, che non deve limitarsi solo alle parole, ma mettere in campo iniziative concrete.”