GRUPPO LUNELLI * DEBUTTA AURITEA: UN CABERNET FRANC IN PUREZZA CHE NASCE NEI VIGNETI DI PODERNOVO SULLA COSTA TOSCANA, GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE CON LUCA D’ATTOMA

Le Tenute Lunelli presentano Auritea, il nuovo Cabernet Franc della Costa Toscana.

La raffinata etichetta della famiglia Lunelli, nata dalla collaborazione con Luca D’Attoma, debutta in occasione della Milano Wine Week.

Auritea è un Cabernet Franc in purezza, un vino di grande intensità che fin da subito si posiziona al vertice della produzione toscana delle Tenute Lunelli, a Podernovo. Per il suo debutto, avvenuto lunedì 8 ottobre a Palazzo Bovara, la famiglia Lunelli ha scelto il palcoscenico della Milano Wine Week e le ha dedicato una serata speciale: una cena a cura dello chef stellato Enrico Bartolini che potesse esaltare le origini toscane sia dello chef sia di questa nuova prestigiosa etichetta.

Podernovo, dove Auritea nasce, è uno splendido poggio vitato sulla Costa Toscana, che gode di un microclima ideale per la creazione di vini rossi di pregio, grazie alla brezza marina che rinfresca le calde giornate estive. Il vigneto “Olmo”, situato sul lato est della collina di Podernovo, produce un Cabernet Franc di particolare freschezza, grazie alla posizione che garantisce l’esposizione al sole del mattino e il riparo dai forti raggi pomeridiani. Il terreno presenta strati ricchi di minerali, sia in profondità che in superficie, tanto che camminando nel vigneto si possono ritrovare conchiglie fossili dell’era pliocenica.

È qui che nasce il nuovo, esclusivo vino, frutto della collaborazione con Luca D’Attoma, enologo di grande esperienza, soprattutto su questo tipo di vitigno, e da alcuni anni consulente enologico delle Tenute Lunelli. A lui si deve la creazione di tutti i vini toscani e umbri della famiglia Lunelli, fra cui lo Ziggurat, il Montefalco Rosso appena insignito dei Tre Bicchieri dalla Guida del Gambero Rosso.

Il nome Auritea ha origine lontane e rimanda ad Arca Aurita, la conchiglia fossile presente da milioni di anni nei terreni della Tenuta, che dona a questo vino una suadente mineralità. Al naso stupisce per la profonda intensità, dove sentori di polvere di cacao, confettura di ribes nero e rosmarino anticipano accenni più speziati e balsamici. In bocca la struttura, solida ed elegante, mette in risalto la morbidezza del tannino e regala, nel finale, la sapidità donata proprio dalla componente fossile del terreno.

La prima annata di Auritea nasce dalla vendemmia 2015, effettuata rigorosamente a mano in piccole cassette e, dopo un’accurata pre-macerazione a freddo e una vinificazione in acciaio, matura per 18 mesi in barriques di legno francese, prima di affinare per altri 12 mesi in bottiglia. Come tutte le etichette di Podernovo, sarà un vino biologico.

Proposto in sole 4000 bottiglie, Auritea si propone quindi come un grande rosso che ben rappresenta i valori delle Tenute Lunelli: ricerca dell’eccellenza, rispetto dell’ambiente e valorizzazione delle caratteristiche uniche di ogni territorio di produzione.