FUGATTI – INTERROGAZIONE * PARCHEGGI S. CHIARA: “COME INTENDONO AGIRE PROVINCIA ED AZIENDA SANITARIA PER RISOLVERE IL PROBLEMA?”

I dipendenti dell’Azienda Sanitaria lanciano una petizione per la situazione dei parcheggi del Santa Chiara: Come intendono agire Provincia ed Azienda Sanitaria per risolvere il problema?

I dipendenti dell’Azienda Sanitaria hanno lanciato una petizione su change.org intitolata “Non rubateci il tempo per parcheggiare!!!!!!” al fine di portare all’attenzione degli Assessori provinciali Gilmozzi e Zeni, del direttore dell’Azienda Sanitaria e del Sindaco di Trento, un problema annoso ed ad oggi irrisolto, ovvero l’estrema difficoltà di trovare parcheggio fuori e dentro la struttura per i dipendenti dell’Azienda Sanitaria che vi prestano servizio, ma anche per i fruitori della struttura.

In pochissimi giorni la petizione ha raccolto un numero di adesioni significativo, toccando nella mattinata odierna la quota di oltre 1.170 sottoscrizioni, fatto che dimostra da un lato come la problematica sia sentita e dall’altro come fino ad ora la ricerca di soluzioni sia stata inadeguata da parte degli organi competenti.

Si riporta testualmente il testo della petizione, lanciata da Luca Campestrin e firmata “I dipendenti dell’Azienda Sanitaria” che sintetizza perfettamente gli estremi del problema:

“Lancio questa petizione per portare all’attenzione degli organi competenti, in particolare agli assessori Pat Mauro Gilmozzi e Luca Zeni, al Direttore dell’Apss Paolo Bordon ed al Sindaco di Trento Alessandro Andreatta l’oramai insostenibile situazione dei parcheggi riservati ai dipendenti del presidio ospedaliero Santa Chiara.

Più volte i dipendenti sempre più esasperati dai parcheggi congestionati hanno chiesto di cercare di risolvere questo problema. Sono state organizzate raccolte firme nelle quali si chiedeva sia un potenziamento della linea ferroviaria della Valsugana e della Val di Non, sia maggiori collegamenti con la linea di autobus cittadini.

Tuttavia, da parte degli organi competenti non c’è mai stato un reale impegno teso a risolvere il problema.

In primo luogo, in qualità di cittadini, pertanto, chiediamo che le nostre istanze siano prese in seria considerazione, anche alla luce del fatto che limitare la circolazione del traffico in città dovrebbe collocarsi tra le priorità delle politiche di salvaguardia ambientale.

In secondo luogo, in qualità di dipendenti dell’Azienda Sanitaria, siamo seriamente convinti che tale problema crei notevole disagio ai dipendenti delle valli, che si vedono costretti a partire dalle proprie abitazioni anche con due ore di anticipo per poter trovare un parcheggio.

Pertanto, chiediamo che vengano create nuove aree di parcheggio riservate ai dipendenti dell’Azienda Sanitaria.

I dipendenti dell’Azienda Sanitaria”.

L’esasperazione dei dipendenti di fronte al problema è comprensibile e dopo anni in cui sembrerebbe che nulla di significativo sia stato fatto in merito, la misura sembrerebbe essere colma, pertanto si ritiene necessario che Provincia ed Azienda Sanitaria forniscano una risposta tempestiva e risolutiva al problema.

 

 

*

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

1. Se si sia a conoscenza di quanto esposto in premessa;

2. Se ed eventualmente come la problematica succitata sia stata portata all’attenzione della Provincia e dell’Azienda Sanitaria fino ad ora;

3. Quali azioni abbiano intrapreso la Provincia e l’Azienda Sanitaria finora al fine di trovare una soluzione al problema ed eventualmente se sia stato aperto un confronto con il personale della struttura a tal fine;

4. Quali siano state le possibili soluzioni proposte finora dai dipendenti dell’Azienda, quali siano state le valutazioni effettuate dalla Provincia e dall’Azienda Sanitaria in merito alle stesse e quali eventualmente le alternative proposte;

5. Se ed eventualmente come ed in che tempi si intenda operare al fine di risolvere il problema esposto in premessa.

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

*

Lega Nord Trentino
Cons. Maurizio Fugatti