FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE TRENTINO * CONGRESSO NAZIONALE: NUOVO SIMBOLO E RINFORZAMENTO DEL PARTITO

La pattuglia di delegati del Trentino Alto Adige alla volta di Trieste ha partecipato alla due giorni del partito di Giorgia Meloni. Tante le nuove adesioni e i ritorni su tutto il territorio nazionale al partito erede della fiamma tricolore nelle radici culturali e storiche, tra le quali l’On. Daniela Santanchè ed il ritorno di Guido Crosetto.

All’unanimità è stato votato il nuovo simbolo del Partito, dando una rinnovata centralità alla fiamma tricolore, per sancire la dichiarazione d’intenti di questo Congresso che vede Fratelli d’Italia essere non solo il movimento di raccolta della destra italiana ma assumere il ben più ambizioso ruolo del partito degli italiani.

A livello regionale Fratelli d’Italia/An esce da questo importante appuntamento fortemente rinforzata, con la ratifica dell’adesione del Consigliere regionale Alessandro Urzì al movimento, sancita da un accorato intervento in plenaria sulla situazione locale e l’elezione nell’Assemblea Nazionale del Presidente del Trentino Marika Poletti e del Commissario altoatesino Marco Galateo.

Contestualmente Poletti e Galateo hanno presentato alla Presidenza del Partito la richiesta di istituire anche in Trentino Alto Adige la figura del Coordinatore regionale, ruolo che le due province individuano nella persona dello stesso Urzì.

Il Congresso è stato anche momento per sancire l’entrata nel Partito del Dott. Andrea de Bertoldi, già dirigente nazionale e Coordinatore provinciale di An, e l’adesione dell’Associazione di cui è Presidente, Fare Futuro per il Trentino, oltre che del già Coordinatore An della Val di Non, Marco Zandron.

Come delegati hanno votato a favore di Giorgia Meloni per acclamazione, gli altoatesini Alessandro Urzì, Marco Galateo, Mario Di Berardino, Kevin Morghen, Manuel Perseghin, Cristina Barchetti e i trentini Andrea de Bertoldi, Elisabetta Sarzi, Francesco Barone, Alberto Lauriola, Lorenzo Galasso, Luigi Tramonti, Lorenzo Eccheli, Davide Fioretta, Angelo Rasi, Patrizia Strano e Marco Zandron.