forza italia * Conferenza Coordinatori regionali: berlusconi, ” il governo giallo-verde mette ogni giorno in pericolo IL risparmio degli italiani attraverso lo spread “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Il Presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi ha riunito oggi pomeriggio a Palazzo Grazioli con il vice Presidente Tajani la Conferenza dei Coordinatori regionali di Forza Italia.

L’incontro è servito a fare il punto sulla fase di rinnovamento di Forza Italia, che ha visto un’altra significativa tappa nel congresso del Movimento Giovanile svoltosi domenica scorsa a Roma.

In calendario c’è la campagna adesioni, che si attuerà con regole molto semplificate e l’uso di nuovi strumenti tecnologici, fra i quali un’app che sostituirà la tessera tradizionale, e subito dopo si terranno i congressi provinciali e comunali, nei quali saranno i militanti e gli elettori a scegliere i vertici del Movimento in ogni provincia.

“I congressi, ha sottolineato il Presidente Berlusconi, non dovranno essere momenti burocratici ma, al contrario, occasioni di apertura e di dialogo con la società civile, con l’altra Italia che oggi non si riconosce nella politica e con la rete dei movimenti civici vicini al centro destra che sono presenti nelle amministrazioni di molte città”.

Il nuovo coordinatore di “Forza Italia Giovani per la Libertà” Stefano Cavedagna ha partecipato alla riunione proprio per avviare una proficua collaborazione con le strutture regionali sul territorio in vista delle importanti campagna di comunicazione a cui Forza Italia darà il via nelle prossime settimane.

Forza Italia sarà in piazza sabato a Torino per dire un chiaro e forte sì all’Alta Velocità ferroviaria, per offrire una risposta credibile ai tanti torinesi e ai tanti italiani che stanno facendo sentire la loro voce contro l’immobilismo distruttivo del governo giallo-verde.

“La battaglia sulla TAV – ha spiegato Berlusconi – è anche una battaglia simbolica, che vede da una parte quelli come noi che credono nello sviluppo del nostro Paese, nella crescita attraverso gli investimenti e le infrastrutture, in un’integrazione con l’Europa anche dal punto di vista dei collegamenti e delle grandi reti; dall’altra parte ci sono i grillini, con la loro cultura del No, le loro deliranti teorie sulla decrescita, il tentativo di isolare l’Italia politicamente ed anche fisicamente dagli altri Paesi europei”.

Su questi temi nelle prossime settimane Forza Italia porrà in essere una serie di iniziative di informazione nelle piazze di tutt’Italia, in coincidenza con il dibattito parlamentare sulla legge di bilancio. Spiegheremo agli italiani le nostre preoccupazioni, condivise dalla stragrande maggioranza delle categorie produttive, e le nostre proposte, che erano nel programma elettorale del centro-destra e che fin qui la Lega non ha saputo o voluto realizzare.

Proposte che il presidente Berlusconi ha riassunto così:

“Per prima cosa noi – a differenza di chi è al governo – non abbiamo dimenticato l’impegno per la flat tax, quella vera, uguale per tutti, famiglie e imprese, al livello più basso possibile: noi continuiamo a proporre un’aliquota unica al 23% come livello iniziale, che potrà poi essere ridotta compatibilmente con l’andamento dei bilanci pubblici.

Una profonda sburocratizzazione, una semplificazione delle procedure burocratiche per rendere più facili gli investimenti e creare posti di lavoro soprattutto nel settore delle costruzioni.

Infine la tutela del risparmio degli italiani, che il governo giallo-verde mette ogni giorno in pericolo attraverso lo spread, e su cui incombe la minaccia di una patrimoniale, alla quale il governo finirà con il ricorrere per rimediare ai guasti stessi causati dallo stesso governo in questi mesi”.