FONDO FININT SGR * BIOTECH TRENTINO: «FINANZIAMENTO DI 700 MILA EURO PER FAVORIRE IL PIANO DI CRESCITA NEL MERCATO DEI GASATORI »

Direct Lending su misura per Pmi: Finint Sgr realizza la prima operazione in Italia per Biotech Trentino. Il Fondo Strategico del Trentino- Alto Adige gestito da Finint Sgr eroga un finanziamento di 700 mila euro alla giovane società in provincia di Trento attiva nel mercato dei gasatori per favorire un ambizioso piano di crescita.

Finanza alternativa e Pmi. Un binomio che ha cominciato a rafforzarsi anche in Italia, dove oltre a strumenti più consolidati come i minibond, il private equity o il crowdfunding, iniziano a prendere piede nuove formule come il direct lending.

Grazie al Fondo Strategico Trentino – Alto Adige gestito da Finint Investments Sgr, Biotech Trentino S.p.A., primario player nel mercato dei gasatori, ha ricevuto un finanziamento diretto (cd. Direct lending) da 700 mila euro. Il finanziamento, che ha una durata di 6 anni con un anno di preammortamento, servirà per supportare lo sviluppo del proprio core business e consolidare la propria presenza sui mercati italiano e francese.

Fondata nel 2007 dagli imprenditori Andrea Pellegrini ed Elisa Buffa, la società produce e commercia strumenti per la gasatura, il raffreddamento e la microfiltrazione dell’acqua ed è detentrice del brand “Happy Frizz”. Attualmente Biotech Trentino impiega 15 persone nelle sedi di Spini di Gardolo e Mezzolombardo, dove tramite la società collegata Hf Technologies S.p.A., produce gli articoli della linea “Happy Frizz”. La società ha inoltre relazioni commerciali con le grandi catene della distribuzione organizzata trentina, italiana in generale e francese; sta inoltre concludendo importanti contratti con player di carattere nazionale e internazionale.

Il finanziamento diretto a Biotech Trentino S.p.A. non solo rappresenta la prima operazione di Direct Lending realizzata da Finint Investments Sgr, ma risulta essere una delle primissime operazioni in tutta Italia di questo genere. Ad oggi infatti le operazioni censite dalle più recenti ricerche sono poco più di venti ma quasi esclusivamente finalizzate a finanziare acquisizioni da parte di investitori internazionali oppure che coinvolgono imprese che non sono classificabili come Pmi secondo i parametri tradizionali.

L’operazione, la prima realizzata nel 2019 dal Fondo Strategico – Trentino – Alto Adige – il cui obiettivo principale è quello di affiancare la crescita delle imprese del tessuto economico delle Province di Trento e Bolzano – rappresenta uno strumento nuovo che va ad arricchire l’offerta degli strumenti finanziari a supporto delle imprese, anche quelle meritevoli ma non in grado di accedere ai costi di ristrutturazione ed emissione di un titolo obbligazionario.