FASANELLI – QUESTION TIME * SOCIETÀ FRUTTICOLTORI TRENTO E ADESIONE ALLA OP APOFRUIT

Si è appreso nelle ultime settimane che la cooperativa Società Frutticoltori Trento ha deliberato l’interruzione dei rapporti associativi con la OP La Trentina per passare nella grande Op Apofruit, con sede a Cesena.

La scelta in capo al Consiglio di Amministrazione di Sft su quale strada intraprendere è stata caratterizzata da un percorso che si è trascinato per mesi, con un forte e contrapposto dibattito anche all’interno dell’Assemblea dei Soci.

Una componente degli stessi avrebbe privilegiato l’adesione ad un grande progetto unitario di rilancio della frutticoltura trentina lanciato da Melinda e rafforzato dall’accordo con La Trentina.

Ha prevalso però una scelta diversa, ovvero l’alleanza con la Op Apofruit per la commercializzazione dei frutti trentini sui mercati internazionali. Si parla di una produzione di quasi 40 mila tonnellate di frutta, principalmente di mele, ma anche kiwi, susine, ciliegie, conferite da circa 450 produttori operanti nella provincia di Trento.

Se questa scelta è parsa un’occasione di crescita, puntando ai mercati emergenti, è evidente che, dal lato opposto della medaglia, ci potranno essere ripercussioni per la mancata sinergia con le Op già presenti sul nostro territorio e per l’occasione persa di un loro rafforzamento, non solo in termini economico/societari ma anche di promozione del marchio “Qualità del Trentino”.

A seguito di queste considerazioni, si è ritenuto di interrogare l’assessore competente per sapere quanti finanziamenti siano stati concessi alla Sft negli ultimi cinque anni e quali vincoli erano stati pattuiti.

Inoltre a quanto ammontano i finanziamenti già previsti e ancora da liquidare alla società e se queste somme siano ritenute ora a rischio in conseguenza della decisione assunta dal C.d.a.

La relativa question time sarà discussa nella seduta del Consiglio Provinciale di martedì 10 aprile 2018.

 

*

f.to Massimo Fasanelli
Consigliere Provinciale