PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Trentino news" - settimanale di informazione -

- - - - - -

 

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Giornata dell'Autonomia" - video Tv integrale -

Venerdì 12 luglio alle ore 17.00 a Ronzone, paese della valle di Non in Trentino, verrà inaugurata una grande mostra dedicata a Frank Borzage, regista americano di origine trentina, vincitore di due Premi Oscar. Con questa mostra il Comune di Ronzone e la Provincia di Trento danno il via ad una serie di eventi che vogliono ricordare e far conoscere questo regista, considerato dagli storici e critici del cinema mondiale, uno dei più grandi registi americani del secolo scorso. La mostra resterà al pubblico fino al 13 ottobre.

Dopo l’apertura della mostra, il 13 luglio alle ore 11.00 col nome di Frank Borzage verrà ribattezzata una via del centro di Ronzone. Il programma degli eventi proseguirà nei mesi successivi con una retrospettiva e la pubblicazione di una biografia in lingua italiana ( le uniche esistenti ora sono in lingua inglese e francese ).

Ma chi è Frank Borzage ? Luigi Borzaga, il padre, nasce a Ronzone nel 1859. Attorno ai vent’anni Luigi Borzaga emigra prima in Svizzera e poi negli Stati Uniti, dove si stabilisce a Salt Like City. Sposa una cittadina svizzera, Maria Ruegg, dalla quale ha 14 figli. Frank è il quintogenito e nasce il 24 aprile 1894. Grande appassionato di teatro Frank Borzage (il cognome Borzaga è stato modificato all’anagrafe americana) nel 1912 esordisce nel cinema muto come attore. Poi nel 1917 passa alla regia inaugurando uno stile nuovo, che fa perno sull’uso della luce e sulla mobilità della macchina da presa. Dirige decine di film e ottiene due Premi Oscar: il primo nel 1929 con il film Settimo Cielo e il secondo nel 1932 con Bad Girl. Muore a Los Angeles nel 1962.

Con Frank Borzage hanno lavorato famosi attori del secolo scorso, tra i quali Gary Cooper, Marlène Dietrich, Spencer Tracy, Luisa Raines e Victor Mature, quest’ultimo di origine trentina. Il padre di Victor, Gelindo Maturi, era nato infatti a Pinzolo in Val Rendena e poi emigrato in America.

 

PROGETTO FRANK BORZAGE
Ideazione e comunicazione
Ettore Zampiccoli