CMI MATTARELLO: CGIL-CISL-UIL, LICENZIATI 57 DIPENDENTI DI CONFEZIONE MODA ITALIA

A cura di redazione Opinione

I tre sindacati Cgil, Cisl, Uil in una nota stampa congiunta informano: «Stamani il dottor Giordano, responsabile delle risorse umane del gruppo CK Inc, ha anticipato la decisione di attivare un processo riorganizzativo dell’intero Gruppo che, purtroppo, coinvolgerà pesantemente anche l’unità produttiva di Mattarello, di cui è prevista la cessazione dell’attività del sito ed il conseguente licenziamento di tutti i 57 dipendenti».
La comunicazione ufficiale-spiegano i sindacalisti- verrà recapitata lunedì 16 gennaio alle sigle di rappresentanza lavorativa. Contestualmente è stata programmata un’assemblea con i lavoratori per discutere della grave situazione. I rappresentanti di Filctem-Cgil (Mario Cerutti), Femca-Cisl (Ivana Dalforno) e Uiltec-Uil (Alan Tancredi) precisano nella nota che «vista la pesantezza della situazione e tenuta presente anche la precedente procedura di mobilità di 12 esuberi relativi al 2013, al dirigente aziendale è stata espressa preoccupazione e netta contrarietà rispetto al metodo utilizzato». Viene criticato infatti dai sindacati il comportamento «non rispettoso delle maestranze poiché -tra l’altro- non garantisce un adeguato livello di relazioni sindacali che una situazione di questo tipo richiede». Sul comunicato viene infine preannunciata la richiesta urgente di incontro con l’assessore della Provincia autonoma di Trento, Alessandro Olivi.

 

 

In allegato il comunicato stampa:

C-S-13-01