DISCOVERY ITALIA * ANCHE NEL 2017 SUPERA IL 7% DI SHARE E SI CONFERMA TERZO EDITORE ITALIANO

Collezione di record per Discovery Italia che supera il 7% di share, si conferma terzo editore italiano, e cresce in prima serata. Discovery Italia chiude un altro anno da incorniciare e anche nel 2017, con il 7,1% sugli individui e il 9,3% sul target commerciale, conferma la terza posizione per share tra gli editori.

Una crescita che trova conferma nei canali free to air del gruppo, nei canali pay, così come nelle property digitali, a partire da Dplay – il servizio Ott sempre più utilizzato dal pubblico – e dalle pagine social dei canali, arricchite quotidianamente con contenuti originali pensati ad hoc.

*

Ecco i 10 principali successi del 2017 che confermano Discovery Italia tra gli editori più dinamici, creativi e innovativi del panorama italiano dei media:

1) Share del portfolio al 7,1% sugli individui, in crescita del 4% vs 2016 e del 9,3% sul target commerciale, in crescita del 5% vs 2016;

2) Discovery italia si conferma ancora una volta terzo editore italiano per share, sia sugli individui sia sul target commerciale;

3) Prima serata sempre più protagonista con portfolio al 5,8% in crescita del +10% vs 2016;

4) Nove con l’1,6% è il canale in chiaro che cresce di più in prima serata: +59% vs 2016;

5) ‘Big Friday’ in autunno con Fratelli di Crozza su Nove e Bake Off su Real Time che fanno volare il portfolio all’8,5% in prime time, 10,6% sul target commerciale;

6) Record di sempre su Dmaxper l’incontro del Six Nations Italia-Galles, quasi 900mila spettatori e 4,7% di share;

7) Eurosport cresce del 36% grazie a record in ognuno di questi grandi appuntamenti: Australian Open, Roland Garros, Us Open di tennis; Giro, Tour e Vuelta di ciclismo;

8) Quasi 2 milioni di utenti unici al mese su Dplay, +57% rispetto all’anno scorso, oltre 335 milioni di video visti sulle pagine Facebook dell’intero portfolio;

9) Discovery Channel si conferma canale leader dell’area 400 di Sky;

10) Discovery Media, la concessionaria del gruppo, conferma la crescita a doppia cifra vs 2016;

Alessandro Araimo, General Manager Discovery Italia ha commentato: “Il 2017 è stato ancora una volta un anno da record per Discovery ma i nostri sforzi sono già proiettati al 2018 iniziato con l’ottimo esordio di ‘O Mare Mio, la produzione originale che vede protagonista Antonino Cannavacciuolo e che conferma la nostra crescita anche in prima serata.

Ma sono tante le sorprese che attendono il nostro pubblico nei prossimi mesi, dal ritorno a febbraio di Maurizio Crozza, all’arrivo in prima serata di Serena Rossi con “Da qui a un anno” passando per i volti più amati del gruppo. Senza dimenticare ovviamente che fra meno di un mese accenderemo su Eurosport la fiaccola olimpica, pronti a offrire un’edizione dei Giochi Invernali mai vista prima”.