PAT - LA RICERCA IN TRENTINO

- ARTE SELLA -

Nel video gli interventi di:
MAURIZIO FUGATTI (presidente Provincia autonoma di Trento)
ACHILLE SPINELLI (assessore  Sviluppo economico, ricerca e lavoro)
FRANCESCO PROFUMO (presidente Fbk)
ANDREA SEGRÉ (presidente Fem)

Nel corso degli anni la politica ha deviato la Scuola dalla propria missione con incentivi economici e con pressioni anche indirette. L’enfasi è stata spesso riservata più ai famigerati “progetti” che alle discipline proprie di ciascun percorso.

Per questo riteniamo indifferibile una riflessione sull’utilità e una mappatura della miriade di iniziative che le istituzioni (non per vocazione propria ma per strategia politica) attivano ogni anno scolastico occupando energie di insegnanti e studenti che potrebbero invece essere investite nella Scuola propriamente detta.

Non è però un’indagine estemporanea e che pare dettata più da pregiudizi ideologici lo strumento per migliorare la situazione.

Le istituzioni scolastiche hanno al loro interno tutti gli strumenti per scegliere e per verificare l’opportunità delle scelte effettuate. Sono coinvolti consigli dell’istituzione, collegi docenti, consigli di classe e rappresentanti dei genitori.

Per questo, dopo le ispezioni avviate dall’assessore Bisesti, quelle promosse dall’assessore Segnana lasciano trasparire una scarsa conoscenza dei processi e degli spazi che la legge attribuisce alle istituzioni scolastiche.

Preso atto della decisione di sottoporre ad indagine una serie di iniziative proposte dalle scuole,

 

*

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per conoscere:

1. il dettaglio delle iniziative sottoposte ad indagine;

2. il dettaglio delle segnalazioni pervenute (caratteristiche del mittente incluse) alla Giunta in base alle quali si è deciso di bloccare i percorsi di qui al punto 1.;
3. se le iniziative di cui al punto 1. sono state approvate dai rispettivi organi collegiali di ciascuna istituzione;

4. se gli organi collegiali delle istituzioni coinvolte hanno assunto posizioni critiche o hanno segnalato alla Provincia criticità circa le iniziative bloccate;
5. copia della documentazione richiesta dall’assessore alle istituzione coinvolte nell’indagine di cui al punto1.;

6. nel caso fosse disponibile al momento della risposta, il dettaglio degli esiti per ciascun progetto delle indagini di cui al punto 1.;
7. in base a quale previsione normativa è stato stabilito il blocco delle iniziative di cui al punto 1.

 

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

 

Cons. prov. Filippo Degasperi
Cons. prov. Alex Marini

 

IDAP_977208