DE BERTOLDI * ASSEMBLEA CONCAST – TRENTINGRANA: ” NEL BILANCIO EUROPEO PREVISTI TAGLI DEL 5 % ALL’AGRICOLTURA A FRONTE DI MAGGIORI STANZIAMENTI PER I MIGRANTI “

Il Senatore Andrea de Bertoldi ha partecipato all’assemblea annuale del Concast – Trentingrana, portando il saluto di Fratelli d’Italia e del Centrodestra Autonomista agli associati. De Bertoldi ha innanzitutto ricordato che nel prossimo bilancio europeo sono previsti tagli all’agricoltura nell’ordine del 5 % a fronte di maggiori stanziamenti per i profughi ed i migranti, ed ha quindi informato i soci sulla immediata e tempestiva presentazione di un’interrogazione al Presidente del Consiglio ed al Ministro delle Politiche Agricole per chiedere quali azioni intenderà assumere il Governo a tutela dell’agricoltura italiana, così seriamente minacciata.

Il Senatore ha quindi ricordato i problemi dei grandi carnivori, divenuti ormai un serio pericolo per gli interessi degli allevatori, ed anche in questo caso ha documentato l’avvenuta presentazione di un progetto di legge finalizzato a contenere la crescita dei capi attraverso il controllo delle nascite.

Entrando quindi sugli aspetti economico finanziari, de Bertoldi ha ricordato i problemi connessi ai ritardi nei pagamenti dei contributi Pace PSsr, auspicando che, ai fini di garantire competitività agli allevatori trentini, si creino almeno le condizioni per promuovere degli accordi interbancari per le anticipazioni di tali crediti a condizioni di favore, come peraltro già accade in Veneto ed in Lombardia.

In conclusione il Senatore di Trento ha ribadito la necessità che la politica rivolga maggiore attenzione al settore agricolo, che come risulta dai dati Istat ieri presentati in Parlamento, non riesce a crescere neppure nell’anno trascorso, che pure aveva segnato una debole ripresa per le altre categorie produttive.

Urge quindi, secondo de Bertoldi, un maggior coordinamento delle politiche di settore, che coinvolga in una sinergia agricoltura e turismo attraverso un maggior consumo di prodotti locali, che fidelizzino il più possibile il turista agli alimenti del nostro splendido territorio.