“Non si può che ringraziare per la sua determinazione il presidente Maurizio Fugatti il quale, rispondendo a dei consiglieri comunali di Rovereto, ha fatto capire che sulla tangenziale cittadina non c’è davvero più tempo da perdere. Troppi, infatti, sono stati gli anni spesi a discutere – senza poi, nei fatti, nulla concludere – rispetto ad un’opera fondamentale per i roveretani come lo sarebbe una via di scorrimento con vari punti di accesso che consenta di muoversi agevolmente in città senza dovere obbligatoriamente più attraversare il centro.

Del resto, lo stesso grave incidente purtroppo verificatosi nelle scorse ore nell’arteria stradale che da Sant’Ilario conduce alla stazione dei treni – statale utilizzata da tutti come una tangenziale, senza però esserlo – non fa che testimoniare, soprattutto con il blocco del traffico che ha subito determinato, la necessità di quest’opera; un’opera semplicemente indispensabile, quindi, sia per decongestionare la viabilità ordinaria sia per garantire un’adeguata e meritata accessibilità alla città e alle aree limitrofe, anch’esse assai penalizzate dal troppo tempo finora perduto su questo versante.

Per questo motivo, come roveretana prima ancora che come consigliere provinciale, ribadisco la necessità di una tangenziale per la città che possibilmente la percorra lungo tutta la sua estensione e realizzata col minimo impatto ambientale. Ad ogni modo, una volta acquisiti tutti i pareri, evidentemente l’ultima parola sul da farsi – soprattutto in termini di soluzioni tecniche – spetta alla Giunta provinciale, che fortunatamente ora con la Presidenza Fugatti può contare su una determinazione e su una concretezza delle quali non solo la città di Rovereto ma tutto il Trentino, da anni, aveva grande bisogno.

E’ questo quanto dichiarato in una nota dal Capogruppo della Lega Salvini Trentino, Mara Dalzocchio