CORTE COSTITUZIONALE: NO A LEGITTIMITÀ CONTRIBUTO SOLIDARIETÀ REGIONE TN-AA

(Fonte: Ufficio stampa Corte Costituzionale) – Bilancio e contabilità pubblica – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato [legge di stabilità 2014] – Interventi in materia previdenziale – Trattamenti corrisposti da enti gestori di forme di previdenza obbligatoria complessivamente superiori a quattordici volte il trattamento minimo Inps – Assoggettamento ad un contributo di solidarietà a decorrere dal 1° gennaio 2014 e per un periodo di tre anni.

Risparmi derivanti dalle misure di contenimento della spesa adottate, sulla base dei principi di cui al comma 486, dagli organi costituzionali, dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano, anche con riguardo ai vitalizi previsti per coloro i quali hanno ricoperto funzioni pubbliche elettive – Previsto obbligo di versamento dei risparmi stessi all’entrata del bilancio dello Stato per essere destinati al Fondo di cui al comma 48.

 

 

In allegato il documento contenuto nel comunicato stampa.

213-2017

 

 

 

 

 

Foto: archivio Corte Costituzionale