l commendator Mario Eichta, ideatore e organizzatore da 28 anni degli Incontri italoaustriaci, a ricordo dei caduti e delle vittime civili della Grande Guerra, ha fatto visita stamane a Palazzo Trentini al presidente del Consiglio provinciale, cui ha donato – per primo – la medaglia a ricordo degli eventi internazionali. La motivazione specifica sta nell’interesse dimostrato dal presidente per le cerimonie che hanno inteso onorare tutti i caduti della Grande Guerra, da ultimo quella celebrata a Isernia in memoria dei soldati trentini internati a conflitto finito, perché sospettati di essere filo-austriaci.

Il presidente oggi ha assicurato la sua presenza ufficiale al 28° Incontro italoaustriaco della pace, che Eichta organizza al Sacrario di Asiago domenica 5 maggio prossimo. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso anche per questa edizione il logo del Centenario.

La manifestazione comincerà già venerdì 3 maggio. Il giorno successivo saranno ricevute le delegazioni italiane ed estere nella sala consiliare del municipio di Asiago. Al Parco della Rimembranza verrà scoperta una targa a ricordo dell’incontro. Domenica 5 le delegazioni si ammasseranno in piazza Carli, dove verrà deposta una corona alla Loggia dei Caduti. Seguirà la sfilata fino al Sacrario Militare, dove verrà celebrata una Messa e verranno pronunciati i discorsi ufficiali.