CONSIGLIO PROVINCIALE PAT * ” STATUTO, ECCO LE IDEE PER LA RIFORMA: ” IL TITOLO DELLA NOTIZIA CHE APRE IL NUMERO DI MAGGIO DI ” CONSIGLIO PROVINCIALE CRONACHE “

In distribuzione il periodico dell’assemblea legislativa la cui attività volge al termine. Ecco Consiglio cronache: in Trentino Alto Adige si voterà domenica 21 ottobre dalle 7 alle 21.

In allegato, la pagina con tutti i numeri del giornale, compreso questo

​​​«Statuto, ecco le idee per la riforma», è il titolo della notizia che apre il numero di maggio di “Consiglio provinciale cronache”, il periodico dell’assemblea legislativa gratuitamente in distribuzione nella sede di palazzo Trentini.

L’House Organ annuncia infatti la consegna – prevista oggi, venerdì 4 maggio alle 17.00 in Sala Depero, nelle mani dei presidenti del Consiglio e della Giunta della Provincia Bruno Dorigatti e Ugo Rossi – del documento finale elaborato in due anni di studio e di confronti dalla Consulta per lo statuto speciale, istituita nel febbraio del 2016 e formata da 25 membri tra esperti, esponenti del mondo politico e della società civile, chiamati ad ipotizzare un sostanziale aggiornamento della Carta fondamentale dell’autonomia sulla quale si regge il particolare sistema istituzionale del Trentino Alto Adige – Südtirol.

Molte pagine interne raccontano poi i lavori svolti dal Consiglio provinciale sia in aula sia nelle Commissioni su alcuni disegni di legge – si tratta ormai degli ultimi provvedimenti prima dell’estate che ci separa dalle elezioni regionali perché, come segnala nel suo editoriale il direttore del giornale, Luca Zanin, domenica 21 ottobre, dalle 7 alle 21 i cittadini del Trentino e dell’Alto Adige – Südtirol torneranno alle urne per eleggere i presidenti delle due Province e i nuovi Consigli provinciali.

Ma gli articoli riferiscono anche delle tante mozioni approvate e respinte, delle interrogazioni depositate e soprattutto delle risposte date a voce dalla Giunta ai numerosi question time presentati nell’emiciclo dagli esponenti di maggioranza ed opposizione.

Il giornale riporta anche il testo del discorso pronunciato da Sandro Schmid, ex parlamentare e già segretario provinciale della Cgil, in occasione della cerimonia di attribuzione dell’Aquila di San Venceslao a Giuseppe Mattei, leader trentino della Cisl che si batte a lungo e coraggiosamente per la difesa dei diritti e della dignità dei lavoratori negli anni caldi delle lotte operaie, morto nel 2002 e in onore del quale il presidente del Consiglio provinciale Dorigatti ha consegnato ai figli il prestigioso riconoscimento. ​