Consiglio Provinciale Pat * IV Commissione: due i temi esaminati, bullismo e vulnerabilità sociale

Gruppo di lavoro su bullismo e cyberbullismo. Indagine sulla vulnerabilità sociale. La quarta Commissione guidata da Giuseppe Detomas si è riunita stamane presso la sala Lenzi del Consiglio provinciale. Due i punti all’ordine del giorno esaminati dall’organismo, due i temi: bullismo e vulnerabilità sociale.

 

*

Gruppo di lavoro su bullismo e cyberbullismo
In prima battuta è stato costituito un gruppo di lavoro per esaminare/confrontare/esplorare la possibilità di arrivare ad un testo unificato dei 5 disegni di legge che in diversa misura affrontano il problema del bullismo e del cyberbullismo, puntando l’attenzione su aspetti di tipo educativo, pedagogico e sociale. Si tratta del ddl 60 della consigliera Lucia Maestri, del 187 del consigliere Filippo Degasperi, del 210 di Walter Viola, Marino Simoni e Gianfranco Zanon, del 215 dei consiglieri Luca Giuliani, Lorenzo Baratter e Chiara Avanzo e del 219 dell’assessora competente in materia Sara Ferrari.

Quest’ultimo documento è stato brevemente illustrato dalla proponente che lo ha definito “una legge che raccoglie alcune innovazioni e cerca di dare un luogo di coordinamento e una veste chiara ed organica alle iniziative già attive sul territorio”. I titolari dei disegni di legge hanno accolto positivamente la soluzione del gruppo di studio, creato con l’obiettivo di fare una sintesi dei contenuti d elaborare una proposta unificata. Il gruppo sarà composto dai cinque primi firmatari e coordinato dalla consigliera Maestri.

 

*

Vulnerabilità sociale: l’indagine sul fenomeno
Al secondo punto, la Commissione ha considerato l’impegno della mozione 124 di Lorenzo Baratter, che affidava alla quarta Commissione permanente un’indagine sul fenomeno della vulnerabilità sociale. E’ stata distribuita ai consiglieri una copiosa raccolta di documenti e spunti utili ad approfondire il tema ed elaborare una valutazione politica che la Commissione si è fissata di compiere entro il mese di febbraio prossimo. Per la prossima seduta della Commissione saranno elaborate schede di sintesi del materiale, utili ad elaborare la riflessione sottoposta dal dispositivo della mozione.

La consigliera Violetta Plotegher ha fatto notare che la mozione impegna anche nella ricerca delle soluzioni ed ha stimolato la Commissione a riflettere in modo particolare sul tema dei minori che, a suo avviso, è emblematico del problema in questione.