CONSIGLIO PAT – DORIGATTI * FESTA S. BARBARA VIGILI DEL FUOCO: “IL VOSTRO È UN LAVORO FONDATO SUI VALORI DI RESPONSABILITÀ E SOLIDARIETÀ”

Dorigatti ai vigili del fuoco nella festa di Santa Barbara: «voi siete i custodi del noi». Responsabilità e solidarietà sono la benzina di cui oggi l’autonomia ha più bisogno.

«La benzina dell’autonomia è costituita dalla responsabilità e della solidarietà, dalla capacità di assegnare il primato non all’io ma al noi. E voi siete i custodi del “noi”».

Si è rivolto così stamane il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti ai numerosi vigili del fuoco che gremivano a Trento la caserma di piazza Centa per la cerimonia ufficiale dedicata oggi, come il 4 dicembre di ogni anno, alla loro patrona: Santa Barbara.

Dorigatti ha evidenziato «il lavoro animato dall’altruismo che distingue il servizio dei vigili del fuoco. Un lavoro fondato sui valori della responsabilità e della solidarietà. Se la nostra autonomia – ha osservato – non si alimenta di continuo a questi due valori, diventerà sempre più povera».

E citando Pietro Calamadrei, padre costituente che nel 1955 esortava a “muovere” sempre con l’impegno e la responsabilità la “macchina della Costituzione”, il presidente ha sollecitato a usare la “benzina” della responsabilità e della solidarietà per tenere viva l’autonomia.

E ha poi ricordato un episodio narrato dello stesso Calamandrei: la storia di due fratelli a bordo di una nave diretta in America. Con il mare in burrasca e il capitano che ormai temeva il naufragio, mentre un fratello esortava l’altro a fare qualcosa, quest’ultimo rispondeva: “ma la nave non è mica mia”. «Ecco cosa intendo – ha concluso Dorigatti – quando dico che è necessario passare dall’io al noi. Questo è il messaggio più importante da dare alle nuove generazioni».

Dopo la messa officiata dal vicario della diocesi don Marco Saiani, seguita dai saluti dell’assessore comunale Italo Gilmozzi e del Commissario del governo, Pasquale Gioffrè, hanno portato un saluto ai presenti anche il presidente della Federazione dei corpi dei vigili del fuoco volontari Tullio Ioppi (“lavoriamo in modo integrato con i permanenti, come un’unica forza”) e il dirigente generale della protezione civile della Provincia, Stefano Devigili, che ha ricordato come il servizio da lui guidato abbia coordinato gli interventi delle altre regioni italiane anche nel 2016. Il comandante del Corpo dei vigili del fuoco permanenti Ivo Erler, che ha riassunto l’anno di lavoro della protezione civile.

Queste le cifre più significative del bilancio: 7.655 interventi dei quali 3.313 del nucleo elicotteri (la media complessiva è stata di 21 interventi al giorno), 314 per incendi, 2.118 di tipo tecnico, 1.860 di altro tipo, 116 di soccorso a persone e 228 mobilitazioni per falsi allarmi (vedi link allegato al bilancio completo).

Ha concluso l’assessore alla protezione civile della Provincia Tiziano Mellarini, preannunciando per il 2018 l’individuazione a Trento di una nuova e più adeguata sede a Trento per i vigili del fuoco e la protezione civile.