CONFINDUSTRIA TRENTO * TRATTA VERONA-FORTEZZA: ZOBELE, ” IL NOSTRO PLAUSO PER IL VIA LIBERA ALL’INTERRAMENTO DELLA FERROVIA “

Confindustria Trento plaude al via libera all’interramento della ferrovia. Gli industriali trentini accolgono con piacere la notizia del via libera all’interramento dei binari ferroviari, annunciato dal Commissario straordinario per la tratta Verona-Fortezza Ezio Facchin.

“Confindustria Trento – spiega il presidente dell’Associazione Enrico Zobele – ha da sempre ribadito che il Tunnel del Brennero sarà un’opera capace di migliorare la qualità della vita dei cittadini e le condizioni di competitività per le imprese sul nostro Territorio.

In questa ottica, abbiamo iniziato a stimolare già un anno fa il dibattito pubblico proprio per favorire una seria riflessione sui tracciati e sulle opere che si dovranno realizzare in Trentino: ci rallegriamo dunque per l’accelerazione impressa dal gruppo tecnico di lavoro composto da Rfi – Rete Ferroviaria italiana, Provincia autonoma di Trento e Comune di Trento, che con tre mesi di anticipo ha concluso il progetto di fattibilità tecnica, dando parere positivo a una straordinaria opportunità di riqualificazione”.

“Proprio oggi – continua il direttore generale di Confindustria Trento Roberto Busato -, siamo a Torino per prendere parte a un evento dal titolo ‘Il sistema industriale a sostegno dei corridoi europei che interessano il nostro paese’. Una vera e propria Giornata nazionale per le infrastrutture in cui parliamo di piccole e grandi opere necessarie allo sviluppo del Paese. Non abbiamo voluto perdere questa occasione per dire, insieme ai colleghi delle rappresentanze industriali di tutta Italia, che le infrastrutture hanno un ruolo strategico, per i nostri territori e per il Paese.

Anche nella nostra regione passerà uno dei 5 principali corridoi ferroviari dell’Europa: il tunnel del Brennero. Questa grande infrastruttura servirà non solo alla crescita del mondo economico, ma migliorera la vita di tutti i nostri cittadini in termini di minor traffico e inquinamento.

Ma non dimentichiamo che l’Autostrada del Brennero rappresenta ancora oggi la principale via di collegamento con il nord Europa. La lunga colonna di mezzi pesanti che quotidianamente viaggia su di essa, rendendo poco fluido il passaggio degli altri mezzi, rende urgente avviare al più presto i progetti di ampliamento della terza corsia.
Le infrastrutture sono strategiche, migliorano l’ambiente, la qualità della vita e servono soprattutto ai cittadini e alla comunità”.