CONFESERCENTI TRENTINO * ‘ SPORTELLO IMPRESA DIGITALE ‘: ” AL VIA IL SUPPORTO PER MERCATI ELETTRONICI DIGITALIZZAZIONE DOCUMENTALE E FATTURAZIONE ELETTRONICA “

I cambiamenti imposti alle imprese nella gestione dei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni e l’importante svolta dellaFatturazione Elettronica che dal 1° gennaio 2019 coinvolgerà tutti gli operatori economici italiani, sono alcuni degli ostacoliche le imprese sono invitate a superare per poter rimanere al passo con i tempi, adeguandosi a nuovi sistemiin cui la tecnologia ha un ruolo preponderante nello svolgimento delle attività amministrative.

Confesercenti del Trentino ha quindi messo a disposizione per le aziende il nuovo “Sportello Impresa Digitale”, un servizio che vuole essere un valido supporto e sostegno fattivo nel comprendere le potenzialità che la tecnologia offre: mercati elettronici, digitalizzazione documentale, fatturazione elettronica e altre tematiche collegate ai servizi digitali.

Spiega il presidente di Confesercenti del Trentino, Renato Villotti: “Lo Sportello Impresa Digitale di Confesercenti, grazie alla conoscenza degli imprenditori, delle loro attività e caratteristiche, nonché delle loro necessità, darà un taglio più pratico e orientato verso le loro aspettative. Con l’opportunità di estendere poi l’assistenza informativa ad un’assistenza pratica con servizi personalizzati”.

Lo sportello, gestito in collaborazionecon il dott. Gabriele Conte di Triservice Digital & Consulting Srls, sarà orientato all’informazione e al supporto verso le imprese associate e non per:

· informare l’imprenditore sugli strumenti che supportano la “burocrazia” digitale
· orientare l’imprenditore nelle soluzioni disponibili sul mercato

Gli argomenti che più assillano l’imprenditore?
· mercati elettronici (da vedere come un’opportunità di contatto con la PA e non come uno scoglio che disincentiva il rapporto con esse)
la fatturazione elettronica (che dal 01/01/2019 diventerà obbligatoria per tutti i rapporti fra le imprese [salvo alcuni casi], e che è già in vigore per alcuni tipi di transazioni B2B e B2PA)
la conservazione sostitutiva a norma dei documenti e la conseguente dematerializzazione dei documenti (quale stimolo a trasformare l’abitudine consolidata di “riempirsi di carta” con l’opportunità di rendere digitale il documento e più facilmente fruibile)
la firma elettronica (quale strumento oramai diventato obbligatorio per la gestione di numerose istanze)
l’identità digitale (che avvia non solo l’imprenditore, ma anche il cittadino, ad una semplificazione nel dialogo con le PA che, giocoforza, hanno avviato un processo di innovazione che tende a trascinare con sè tutta la popolazione).

I destinatari dello sportello saranno gli associati di Confesercenti, che già possono usufruire di numerosi servizi ed assistenze a loro offerte dall’associazione.

Lo sportello però vuole essere anche un aiuto fattivo anche nei confronti dei non associati che, non trovando adeguata assistenza o fonti di informazioni sui suddetti argomenti, possono fare affidamento sulla proposta di Confesercenti.