CONFCOMMERCIO TRENTINO * MACELLERIE DI MONTAGNA: ” IL NUOVO DISCIPLINARE GARANTISCE LA FILIERA E LA PROVENIENZA DELLE CARNI “

Macellerie di Montagna trentine, ecco il disciplinare ed il nuovo logo. Tutelare la specialità delle macellerie di montagna del Trentino. E non solo riferendosi ai prodotti della tradizione gastronomica ma a tutta la filiera, dall’allevamento alla preparazione, all’interno della quale il macellaio riveste una figura molto importante. Con questo obiettivo è nato il progetto “Macellerie di Montagna”, promosso dalla categoria dei macellai trentini (aderenti all’Associazione dei commercianti al dettaglio) e presentato stamattina a Palazzo Roccabruna.

Il nuovo marchio è composto dal logo e da un disciplinare che rivolge particolare attenzione ad aspetti della professione come la formazione, la qualità, il territorio e l’unicità.

Alla presentazione, a nome del presidente della provincia Ugo Rossi, era presente il vicepresidente del consiglio Lorenzo Ossana, che ha offerto la disponibilità degli amministratori per sostenere il progetto e valorizzarlo all’interno della promozione della qualità trentina.

«L’idea trainante – spiega il presidente della categoria Macellai Massimo Corrà- è stata quella di creare un logo specifico con relativo disciplinareoperativo al quale aderiscono liberamente le aziende che ritengono avere i requisitirichiesti. Finora sono 15 le macellerie che hanno raccolto la “sfida” o “appello” che dir sivoglia, ma si conta di aumentare progressivamente il numero degli associati per garantireuna rete diffusa capillarmente sul territorio provinciale».

«La parola d’ordine – prosegue Corrà – che aleggia come un “mantra” è formazione.Formazione a tutti ilivelli per fornire agli aderenti strumenti teorici e pratici idonei ad arricchire la propriaprofessionalità e competenza lavorativa, affiancandola alla tradizione familiare che spessoconnota e contraddistingue le nostre aziende.Il progetto delle Macellerie di Montagna mette al centro il territorio, elemento distintivo dei prodotti offerti dalle macellerie aderenti».

«Un logo così strutturato, moderno e chiaro con l’acronimo MDM deve, con il tempo,entrare nell’immaginario collettivo ed essere immediatamente riconosciuto come simbolo di qualità trentina.Contestualmente alla adozione del nuovo logo, affinché questo possa essereadeguatamente utilizzato, si è adottato un Disciplinare operativo che traccia una linea di demarcazione chiara, dove prevale la tradizione, la filiera corta e una abilità artigianalenon riscontrabile nella grande distribuzione organizzata».

«Il cliente – dichiara Nicola Cappelletti, del gruppo di lavoro del marchio – è sempre più attento: mentre fioriscono nuove mode e nuovi atteggiamenti nei confronti del cibo, è importante che la nostra categoria veicoli informazioni attendibili, certificate e autentiche.

Il nuovo disciplinare garantisce la filiera e la provenienza delle carni: assieme all’unicità dei prodotti e alla forza che deriva dall’unione delle varie macellerie aderenti, infatti, il progetto Mdm ha come capisaldi il confronto tra professionisti, la formazione e l’aggiornamento continuo e il controllo sull’intera filiera».

Il gruppo delle Macellerie di Montagna sarà subito protagonista di “Trentino Barbecue”: a luglio ed agosto 9 delle macellerie aderenti presenteranno 52 eventi nei ristoranti trentini dedicati alla carne alla griglia ed alle specialità trentine. In autunno, al Palarotari, si terrà l’evento conclusivo con la partecipazione di tutte le macellerie aderenti.

Le macellerie che hanno aderito al gruppo sono: Macelleria Ballardini, Bazzoli macellazione e lavorazione carni, Azienda agricola macelleria Bertoldi, Macelleria salumeria Cainelli Marco & C., Antica macelleria e salumeria Cappelletti, Casagranda Macelleria, Cis, Macelleria salumeria Dal Massimo goloso, Dagostin macellai e salumieri, Dei Cas Valerio Macelleria, Carni e salumi Marchiori, Macelleria Paolazzi, Linea Carni Sighel, Carni Salumi Troier, Macelleria Zendron Modesto & figli.