COMUNITÀ DI PRIMIERO * UN NUOVO ECOGRAFO: PER IL POLIAMBULATORIO DI TONADICO A SERVIZIO DELL’INTERO TERRITORIO

Un nuovo ecografo per il poliambulatorio di Tonadico, a servizio dell’intero territorio, è stato donato dalla Comunità di Primiero. A questo si aggiungerà molto presto anche un laser messo a disposizione dalla Provincia di Trento.

La consegna ufficiale dell’ecografo, si è tenuta mercoledì mattina a Primiero, alla presenza dell’assessore provinciale alla salute e politiche sociali, Luca Zeni, del presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel con i sindaci del territorio e i rappresentanti dell’Azienda sanitaria provinciale.

“La Comunità di Primiero – ha spiegato l’assessore provinciale Luca Zeni durante i saluti iniziali presso la sede dell’Ente – ha finanziato questo nuovo ecografo che consente di aumentare le visite specialistiche in zona e ha chiesto quindi alla Provincia e all’Azienda sanitaria di avere la disponibilità di un nuovo laser – in arrivo a breve – che aumenterà ulteriormente questi servizi a favore della collettività. Un esempio concreto di sinergia tra territorio e Provincia, per migliorare i servizi sanitari a favore dei cittadini.

Un grazie a voi dunque – ha continuato l’assessore Zeni – perchè questa iniziativa rappresenta un ottimo esempio di collaborazione con i territori. Noi stiamo cercando di spiegare da tempo che il mondo della sanità sta cambiando per adattarsi ai cambiamenti demografici, sociali di conoscenze e distanze.

Per questo abbiamo impostato in questi ultimi anni una sanità che si basa su due presupposti: la concentrazione di attività di alta complessità per dare qualità ai servizi ma poi contestualmente abbiamo impostato una serie di riforme che devono ampliare i servizi sul territorio, perchè devono essere vicini alla gente.

Dal welfare anziani (spazio argento in capo alla Comunità), al tema dell’infermiere di comunità che verrà implementato, dalle cure intermedie, alle collaborazioni con i medici di medicina generale. Una serie di riforme che dovranno essere implementate e attuate – ha concluso Zeni -, ma che vanno in questa direzione”.

Sulla stessa linea, anche il direttore del Servizio territoriale dell’Apss Arrigo Andrenacci che ha evidenziato l’importanza dei servizi territoriali, ma soprattutto la sinergia con la Comunità di Primiero, che conosce molto bene professionalmente. Il vecchio ecografo di Tonadico, era molto datato – su segnalazione della consigliera di Comunità, Nadia Fontan – è emersa nei mesi scorsi la necessità di una urgente sostituzione. Così la Comunità di valle si è attivata per dare risposta ai bisogni del territorio.

“Per questo – ha evidenziato il presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel – grazie ad alcuni importanti risparmi sulla spesa corrente, siamo riusciti ad acquistare questo nuovo macchinario del valore di 57mila euro.

Una spesa necessaria per l’intera collettività, che da oggi potrà beneficiare di servizi sanitari più efficienti anche a livello locale, evidenziando l’importanza della convenzione in essere tra Trentino e Veneto, con i servizi offerti anche dall’ospedale di Feltre. Una iniziativa quindi, che si inserisce nella logica del potenziamento dei servizi anche nelle periferie, in un momento in cui si fanno sentire anche i problemi legati alla natalità”.

Dopo i saluti in Comunità, il momento di consegna è proseguito nel vicino Poliambulatorio di Tonadico. Il presidente Roberto Pradel, con l’assessore provinciale Luca Zeni e il direttore Arrigo Andrenacci, hanno quindi tagliato il nastro nella sala che ospita l’innovativo macchinario alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti territoriali dell’Azienda sanitaria trentina.

Durante la giornata, l’assessore provinciale Luca Zeni ha inoltre visitato le sedi delle due APSP del vanoi e di san Giuseppe.