COMUNE DI ROVERETO * CICLO FAMILY SCHOOL: GIOVEDÌ 29 MARZO LA CONFERENZA CON IL PROFESSORE ALESSANDRO ROSINA

Nuovo appuntamento del ciclo Family School: giovedì 29 marzo ore 20.30 interviene il prof Alessandro Rosina dell’Università Cattolica di Milano, demografo e studioso al quale è stato chiesto di fornire una lettura della proiezione di nascite / aspettative di vita / immigrazioni per l’Italia, con dati utili a fornire un quadro su crescita e decrescita ai fini della pianificazione delle politiche e dei servizi.

Da sempre sono i giovani la parte più dinamica di una società: sono loro a travolgere le barriere della tradizione, a proporre inedite letture della realtà. Eppure in Italia, per le nuove generazioni, questo non vale. Scopertesi improvvisamente “rapinate” del proprio futuro, non accennano a reagire. Il conflitto generazionale è disattivato.

Manca la spinta al rinnovamento e la società rimane rigida, poco reattiva davanti alle grandi sfide. Gli autori analizzano senza sconti le responsabilità di due generazioni, in modo diverso protagoniste in negativo dell’Italia di oggi.

Padri che monopolizzano spazi e risorse disponibili, senza curarsi del bene comune; figli che dipendono morbosamente dalla famiglia, senza coraggio né capacità di immaginare un futuro diverso: sono alcuni dei motivi che rendono l’Italia un paese che non cresce, dove i giovani hanno scarso peso e poca voce.

Sullo sfondo un interrogativo ineludibile: è ancora possibile, per i figli, un pieno riscatto o appare sempre più concreta l’inquietante ipotesi di un “salto di generazione”?

Alessandro Rosina è professore ordinario di Demografia nella Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano, dove dirige inoltre il “Center for Applied Statistics in Business and Economics” (Laboratorio di statistica applicata alle decisioni economico aziendali).

E’ stato membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Statistica (fino al 2014). Fa attualmente parte del collegio dei docenti del Dottorato in “Statistica e Matematica per la Finanza” di Milano-Bicocca e (fino al 2012) del Consiglio Direttivo della Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze Statistiche dell’Università di Padova. E’ membro del consiglio scientifico di varie riviste.

Ha fatto parte del Consiglio scientifico della “Società Italiana di Demografia Storica” ed e’ stato redattore capo della rivista “Popolazione e storia” (periodo 2005-09).

Ha trascorso vari periodi all’estero come “visiting scientist”, in Inghilterra presso il Department of Social Statistics dell’Università di Southampton, in Germania presso il Research Group on the Demography of Early Adulthood del Max Planck Institute for Demographic Research (Rostock).

Ha insegnato alle Università di Padova, Sassari, Milano-Bicocca e Iulm. Ha svolto attività di collaborazione/consulenza in ambito scientifico o formativo per Istat, Centro Dondena, Codici, Progetica, Cgil, Cisl, Acli, MediaMarket, Allianz Bank, Fondazione Nord Est, Fondazione Agnelli, Fondazione Ambrosianeum, Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Centro Nazionale per il Volontariato, ConfArtigianato Imprese, ConfCooperative, Osservatorio ManagerItalia, Camera di Commercio di Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Intesa San Paolo, Generali, Fondazione Cariplo.

Ha partecipato come esperto a varie Commissioni ministeriali (“Progetto Piaac – Programme for the International assessment of Adult Competencies” e “Definizione dei collegi plurinominali della Legge elettorale 6 maggio 2015 n. 52 – Italicum”).

Fa parte del Comitato scientifico Istat sul Censimento permanente (costituito a ottobre 2013). Ha svolto attività di esperto italiano del “Mutual Learning Program” promosso dalla Commissione europea sul tema “Targeting NEETs” (September 2015).