COMUNE DI TRENTO * PALAZZI APERTI 2018: UN’OCCASIONE UNICA PER INCONTRARE LA STORIA, L’ARTE E LA CULTURA (18 – 19 E 25 – 26 MAGGIO)

Palazzi aperti 2018, andare oltre le mura 18 – 19 e 25 -26 maggio gli appuntamenti. La manifestazione vede la partecipazione di decine di Comuni del Trentino che tornano ogni anno ad aprire le porte di alcuni dei loro angoli che rimangono solitamente nascosti.

Palazzi Aperti rappresenta un’occasione unica per incontrare la storia, l’arte e la cultura in un contesto fuori dal comune.

“Oltre le mura” sarà il tema per questa nuova edizione dove conoscenza e cultura saranno le parole chiave che guideranno il percorso di cittadini e turisti appassionati d’arte.

L’iniziativa è ideata e coordinata dal Comune di Trento-Servizio Cultura, Turismo e Politiche Giovanili con la partecipazione della Provincia autonoma di Trento e con la collaborazione dell’Azienda per il turismo di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi. Due i fine settimana di svolgimento: venerdì 18 e sabato 19 maggio, e venerdì 25 e sabato 26 maggio.

L’evento vede l’unione delle istituzioni per un fine comune quale la valorizzazione del proprio territorio per tutti. L’edizione 2018 di Palazzi Aperti coinvolgerà oltre settanta comuni, un numero sempre in crescita e che quest’anno vede l’aggiunta di due nuovi comuni: Daiano e Isera.

Per l’appuntamento di quest’anno a Trento sono stati creati sette itinerari che prevedono la visita di diversi siti e che declinano il tema di questa edizione: le Architetture dipinte tra sacro e profano di Palazzo Trentini e la Chiesa del Sacro Cuore, Oltre le mura ma per la città-la presenza dei Francescani a Trento del convento di San Bernardino.

Oltre le mura-la città dei militari, circa la trasformazione da città di confine a città occupata nel periodo 1915-1918; ed infine I Luoghi dell’accoglienza a Trento in età moderna, un itinerario che documenta gli accessi urbani dal fiume Adige e la vitalità commerciale del quartiere di San Pietro, e Borgo Nuovo e S. Croce: il rinnovamento urbanistico in età rinascimentale.

Anche quest’anno vi è la collaborazione con il castello del Buonconsiglio con Oltre le mura del castello: il castello caserma, un percorso attraverso alcuni ambienti significativi per recuperare, anche grazie a immagini e documenti dell’epoca, l’aspetto assunto dal Castello del Buonconsiglio nel corso dell’Ottocento, quando all’indomani della secolarizzazione del Principato fu trasformato da sontuosa residenza principesco-vescovile in sede del comando militare.

Per la prima volta, invece, quest’anno ci sarà la collaborazione con il Museo Diocesano, che propone un’opportunità dal titolo Oltre le mura di Palazzo Pretorio, un’occasione per riscoprire la storia dell’antico palazzo e degli edifici che lo circondano.

Per la partecipazione alle visite guidate (quota di partecipazione 5 euro, ingresso gratuito per i bambini e ragazzi fino ai 18 anni, disabili con eventuale accompagnatore) è obbligatoria la prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili, presso l’Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi (Piazza Dante, 24 – n. tel. 0461/216000), aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19.