COMUNE DI TRENTO * NATURA E AFFRESCHI AL BUONCONSIGLIO: DOMANI AL VIA L’ANTEPRIMA DI “ FIORI AL CENTRO “

Natura e affreschi al Buonconsiglio. Domani al via l’anteprima di “Fiori al centro”. Parte domani, martedì 10 aprile, il ciclo di quattro conferenze nate dalla collaborazione fra il Comune di Trento ed il Castello del Buonconsiglio, introduttive alla manifestazione “Fiori al Centro” organizzata dal servizio gestione strade e parchi, in programma per il prossimo mese.

Alle 17.45, presso la sala delle Marangonerie del Castello del Buonconsiglio, è in programma la prima conferenza dal titolo: “Di rose, uve, querce e altri vegetali. Presenze botaniche nel Ciclo dei Mesi di Torre Aquila” a cura della botanica Maria Adele Signorini, già ricercatrice del Dipartimento di Biologia presso l’Università degli studi di Firenze.

Parlerà dei principali risultati di uno studio interdisciplinare sulle piante presenti nei celebri affreschi del Castello del Buon Consiglio. Dallo studio, che fa seguito alla tesi di laurea in lettere di Francesca Costanzo discussa all’università di Trento nel 2008 (relatori Aldo Galli, Maria Adele Signorini, Sara Tamanini), risulta che nel ciclo di affreschi sono raffigurate almeno una sessantina di tipologie vegetali diverse.

Nella maggior parte dei casi, lo stile generico e spesso stilizzato della raffigurazione e la mancanza dei caratteri necessari per il riconoscimento non consentono di attribuire alle piante una precisa identità botanica.

Solo per una quindicina è stato possibile arrivare a un’identificazione: si tratta per lo più di piante all’epoca comunemente coltivate o comunque utilizzate dall’uomo, come la vite, diversi tipi di alberi da frutto, una quercia (forse rovere), un cereale e altre.

In queste scene che raccontano le attività agricole dei contadini e gli svaghi della vita cortese dei signori, accanto alle piante utili compaiono anche i due principali fiori ornamentali della cultura medievale europea: la rosa e giglio. L’analisi critica degli aspetti botanici degli affreschi del Ciclo dei Mesi è tuttora in corso; i risultati definitivi saranno oggetto di una prossima pubblicazione.

Il programma dei prossimi appuntamenti:

20 aprile: La nascita della botanica moderna a cura di Chiara Nepi, Responsabile della Sezione di Botanica del Museo di Storia Naturale – Università degli studi di Firenze

08 maggio: Spontanee, antiche e moderne. Per una breve storia delle rose a cura di Sara Tamanini, Ufficio Parchi e giardini del Comune di Trento

18 maggio: Le rose oltre il giardino: usi e curiosità del fiore più amato a cura di Marina Clauser, Orto Botanico “Giardino dei Semplici” del Museo di Storia Naturale Firenze, Università degli Studi di Firenze.