COMUNE DI TRENTO * ALPINI PER LA CITTÀ: TANTI I PROGETTI PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE, DEL TERRITORIO E DEL BENE COLLETTIVO

Alpini per la città, tanti i progetti a favore della comunità. Partiti i lavori di manutenzione della stele in piazza Generale Cantore.

Grazie al patrocinio degli Alpini della Sezione di Trento sono partiti ieri i lavori di manutenzione e recupero del monumento dedicato al Generale Cantore, nell’omonimo giardino, uno dei luoghi interessati dall’adunata di maggio.

Il monumento, una stele di più di tre metri di altezza, in verdello, verrà ripulito e la targa tornerà ad essere ben leggibile. I lavori, eseguiti dalla ditta Nerobutto e coordinati dall’ufficio parchi e giardini, termineranno il 24 aprile.

Attenti e aperti alla solidarietà, i gruppi Alpini sono da sempre vicini alla comunità, sensibili ad accoglierne i bisogni, pronti a mettersi in gioco per la salvaguardia dell’ambiente, del territorio, del bene collettivo.

Tanti sono i progetti realizzati negli ultimi anni, ancora di più sono gli interventi (spesso silenziosi e dietro le quinte) “a supporto di”: a supporto per esempio del Banco alimentare, della Festa dei popoli, dei Giochi senza barriere, di campeggi e campi scuola dei soggetti più svariati che nell’Ana e nella sua protezione civile trovano da tempo un solido punto riferimento.

Impossibile citare tutte le iniziative realizzate negli ultimi anni con e per la città. Ci limitiamo dunque ad elencarne alcune.

La Protezione Civile Nazionale dell’Ana sta lavorando nel giardino di San Marco che, grazie a un intervento congiunto con l’Amministrazione comunale, verrà restituito alla cittadinanza a fine maggio, recuperato in tutte le sue parti. In particolare sarà cura degli Alpini restaurare le lastre in pietra sconnesse lungo il perimetro, riverniciare gli arredi, restaurare le cancellate di ingresso.

Il gruppo Nuvola Destra-Sinistra Adige si è dedicato anche quest’anno a un articolato piano di interventi sul Doss Trento: sono stati recuperati viali e sentieri che salgono al dosso, potate le piante per dare maggiore visibilità al monumento a Cesare Battisti e lungo i sentieri delle zone boscate. Inoltre i

Nuvola si sono occupati della pulizia delle aree di incontro recuperando gli elementi di arredo che necessitavano di un ritocco.
Anche il monumento ad Alcide Degasperi verrà dalle erbe spontanee cresciute alla sua base.

La Protezione Civile Nazionale si è incaricata inoltre di realizzare un lungo elenco di interventi riguardanti un abbellimento generale della città e dei suoi arredi nelle aree verdi del centro: riverniciatura delle panchine, dei cestini, restauro di staccionate.