COMUNE DI TRENTO * ADUNATA ALPINI 2018: LE DISPOSIZIONI RIGUARDANTI LA LOGISTICA, LA VIABILITÀ E IL COMMERCIO DA OGGI FINO A DOMENICA 13 MAGGIO

Adunata, istruzioni per l’uso. Viabilità, parcheggi, trasporto pubblico e commercio: ecco quello che c’è da sapere.Stamattina, nella sala stampa di palazzo Geremia, è stato fatto il punto della situazione sulle disposizioni riguardanti la logistica, la viabilità e il commercio da oggi e fino a domenica 13 maggio, giorno conclusivo e cruciale dell’Adunata degli Alpini.

 

*

Parcheggi e viabilità
Come noto, già da oggi, lunedì 7 maggio, non sarà possibile lasciare l’auto in via Sanseverino, all’Ex Sit di via Canestrini e all’ex Zuffo. L’unico parcheggio libero nelle vicinanze del centro, fino alla giornata di sabato, è il parcheggio di via Monte Baldo dalle ore 7 alle 19 (dopo tale orario nel parcheggio vige il divieto di sosta e fermata). E’ dunque consigliabile lasciare l’auto nei parcheggi liberi in zona nord e in zona sud utilizzando poi, per raggiungere il centro, il mezzo pubblico.

Si raccomanda inoltre il ricorso al car pooling. A Ravina, nella zona industriale limitrofa alla nuova rotatoria, sono disponibili alcune aree che possono contenere fino a 1200 auto. La zona è servita dalle linee 12 e 14 dell’autobus, che osserverà orario normale fino a giovedì, mentre il venerdì e il sabato avrà un orario potenziato con un arco di servizio che raggiungerà le 22 ore.

Come ha spiegato il commissario della polizia locale Pierangelo Vescovi, stamattina nei 900 posti auto in totale distribuiti nei parcheggi di attestamento, sono state fatte solo 15 rimozioni forzate. Ciò significa che le informazioni diffuse nelle scorse settimane e gli specifici avvisi apposti sui veicoli hanno raggiunto il loro scopo.

La polizia locale in questi giorni sta vigilando per scongiurare insediamenti abusivi nei parchi limitrofi al centro. Si ricorda inoltre che già a partire dalla sera di mercoledì 9 maggio e fino alle ore 23 di domenica 13 maggio, è prevista una limitazione alla circolazione (transito e sosta) dei veicoli a partire dalla zona centrale della città, limitazione che sarà via via estesa ad un’area sempre più ampia, secondo un calendario e un regime restrittivo crescente.

Le zone della città maggiormente interessate dall’evento sono così suddivise: Zona Rossa (chiusura a partire dalle ore 20 di mercoledì 9 maggio), Zona Arancio (chiusura a partire dalle ore 12 di venerdì 11 maggio), Zona Blu (chiusura a partire dalle ore 20 di sabato 12 maggio). Domenica la mobilità sarà fortemente penalizzata perché un’ampia zona del centro sarà riservata all’ammassamento e alla sfilata.

 

*

Trasporto pubblico
Come ha spiegato Andrea Saltori, responsabile del Servizio urbano di Trentino Trasporti, fino a giovedì 10 maggio sono in vigore gli orari degli autobus ordinari del periodo invernale scolastico. Venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 maggio il trasporto pubblico urbano sarà così modificato:

– venerdì 11 e sabato 12 maggio: le linee urbane sono state riorganizzate sulla base dei percorsi delle linee del servizio festivo ordinario mentre gli orari, riformulati con frequenze mnemoniche, variabili da linea a linea, a partire da 15 minuti, hanno un’estensione dell’arco giornaliero di servizio approssimativamente di 22 ore, dalle 5 circa alle 3 circa del giorno successivo. La cadenza delle corse è regolare e ripetitiva, per facilitarne comprensione ed utilizzo.

I nuovi orari speciali per l’evento saranno consultabili sul sito dedicato, attivato per l’evento dalla società Trentino Trasporti, che sarà operativo nell’ultima settimana di aprile (adunatatrento2018.trentinotrasporti.it); i medesimi contenuti del sito dedicato saranno disponibili anche su altri siti istituzionali. Importante: le tabelle con gli orari presenti alle fermate non saranno aggiornate e non riporteranno gli orari speciali validi nelle 3 giornate 11-12-13 maggio, che possono invece essere consultati online.

– domenica 13 maggio: anche il servizio domenicale – diverso da quello di venerdì 11 e sabato 12 – è stato interamente riorganizzato e adattato alla residua viabilità accessibile, con collegamenti essenziali tra i sobborghi e i punti raggiungibili più prossimi al centro città. Piazza Dante non sarà accessibile e quindi non vi è possibilità di interscambio tra linee diverse.
Anche per percorsi e orari del servizio di domenica 13/5 si rimanda alla consultazione dei siti adunatatrento2018.trentinotrasporti.it; www.ttesercizio.it.
– Mobilità speciale “alpina”: sarà attivo un servizio continuo di navetta senza orario per il trasferimento degli alpini giunti al termine della sfilata in via Brennero/ rotatoria Caduti di Nassiriya con destinazione zona industriale di Spini di Gardolo e zona Interporto, dove sono parcheggiati i pullman turistici dei singoli gruppi.

Tariffe, biglietti, modalità di accesso: sono confermate la validità di tutti i titoli di viaggio comuni già in vigore e le modalità del loro utilizzo (obbligo di obliterazione/validazione). E’ introdotta nel sistema tariffario una speciale “Card Adunata”, individuale, non elettronica, a vista, che dà titolo al portatore all’utilizzo illimitato delle corse del servizio pubblico. A bordo di ogni autobus è sempre possibile l’acquisto del biglietto di corsa singola al prezzo di 2 euro. I titoli di viaggio di tipo “extraurbano” con origine/destinazione “Trento” sono validi sul servizio urbano.

Anche per quanto riguarda il trasporto pubblico extraurbano, rimangono invariati i percorsi e gli orari fino a tutta la giornata di giovedì mentre, a causa dell’indisponibilità dell’Autostazione di Piazza Dante, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica sono stati individuati quattro capolinea provvisori per l’utenza: il primo, a nord (piazzale Neufahrn a Gardolo), dove confluiranno i pullman provenienti da Piana Rotaliana, Val di Non, Val di Fiemme e Fassa, Val di Cembra, Val Floriana, Valsugana, Altipiano di Pinè, Primiero, Valli Giudicarie, Chiese, Valle dei Laghi, Basso Sarca, Monte Bondone; il secondo a sud, a Mattarello, dove confluiranno i pullman provenienti da Rovereto; il terzo a sud-est, a Romagnano, dove confluiranno i bus provenienti da Aldeno, Nomi, Garniga; l’ultimo a est, a Villazzano Fs, dove confluiranno i bus provenienti dall’Altipiano della Vigolana.

Da tutti i capolinea provvisori sarà possibile proseguire il viaggio di avvicinamento alla città attraverso l’interscambio con gli autobus urbani utilizzando il medesimo biglietto con origine/destinazione “Trento”. Nelle giornate di sabato e domenica i servizi di linea saranno potenziati con numerose corse supplementari indicate in appositi orari predisposti per l’evento.

 

*

Pullman e posti tappa
A nome del Coa stamattina nella sala stampa di palazzo Geremia è intervenuto anche l’ingegner Claudio Tiso, che ha spiegato come verrà regolato l’accesso degli alpini nei giorni dell’Adunata. Tutti i pullman (se ne attendono circa mille) verranno invitati a imboccare l’uscita 4 della Tangenziale, a scaricare velocemente i passeggeri in via Sanseverino e in via Jedin e quindi a raggiungere i parcheggi predisposti a Spini e all’Interporto.

Sono attesi all’incirca mille pullman. Per quanto riguarda invece le auto private, sono stati organizzati 9 posti tappa, in rete con la centrale operativa, che indirizzeranno il traffico nei parcheggi liberi dei sobborghi della città.

 

*

Servizi socio assistenziali e pasti a domicilio
Per garantire la continuità del servizio ad anziani e disabili, in accordo con il Coa e i referenti delle cooperative a cui è affidata la gestione, è stato predisposto un programma per garantire agli utenti un’erogazione il più possibile regolare delle prestazioni e ai gestori di operare con la necessaria tranquillità.

Grazie anche all’aiuto di una scuola, il Centro per la formazione professionale-Università popolare trentina, nei giorni dell’Adunata sarà garantito il servizio di consegna dei pasti a domicilio anche nelle zone rossa-arancione-blu, a partire dai parcheggi messi a disposizione anche nelle aree gestite dagli alpini. Il Cfp-Upt metterà infatti a disposizione 137 ragazzi e 40 tra genitori e insegnanti a supporto delle cooperative che si occupano della consegna dei pasti e del successivo recupero delle stoviglie.

 

*

Esercizi commerciali
Per garantire la sicurezza urbana e la tutela incolumità pubblica, dalle 8 di giovedì 10 maggio alle 6 di lunedì 14 maggio nelle zone Rossa, Arancione, Blu e nelle vie e piazze individuate come area di scioglimento della sfilata è previsto:

• negli spazi esterni pubblici e privati aperti al pubblico il divieto di utilizzo di piastre, bracieri e simili sistemi di cottura. Il divieto non si applica agli spazi commerciali su area pubblica assegnati con bando dall’Amministrazione in occasione dell’Adunata, purché gli strumenti di cottura rispondano ai requisiti di sicurezza richiesti.

• agli esercenti le attività di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande, il divieto di utilizzare bicchieri in vetro per la somministrazione negli spazi esterni ai locali dedicati (plateatici dei pubblici esercizi e altre aree aperte al pubblico autorizzate alla somministrazione temporanea).

Su tutto il territorio comunale vige negli stessi giorni il divieto di vendita su area pubblica in forma itinerante e, all’interno della zona Rossa, il divieto di accesso e di circolazione ai veicoli a braccia adattati per la vendita in forma itinerante.

Dal 10 al 14 maggio non si applicheranno le disposizioni previste dal regolamento di polizia urbana relative al consumo e alla detenzione di alcolici nelle aree verdi ed in quelle attrezzate per bambini e sportive.

Per quanto riguarda gli esercizi in sede fissa che operano nelle zone interessate dall’evento, per i plateatici esistenti è ammessa in deroga la modifica delle attrezzature utilizzate per rendere più agevole il servizio alla clientela, ad esempio con il posizionamento di un banco di mescita, senza necessità di comunicazione preventiva.

Rimane preclusa la possibilità di ampliamento delle dimensioni assegnate, il posizionamento di strutture mobili o fisse diverse da quelle già autorizzate e vietata la preparazione di alimenti e bevande e la loro cottura all’esterno dei locali dedicati. Eventuali limitazioni all’occupazione di suolo pubblico sono possibili solo per plateatici che si trovano nelle vie interessate dalle sfilate ufficiali o per questioni di sicurezza e viabilità.

Nei giorni dell’adunata e in quelli immediatamente precedenti è previsto lo spostamento in altra zona di alcuni mercati e posteggi commerciali isolati.

È il caso del mercato di piazza delle Erbe (dal 6 al 14 maggio sarà attivo nello slargo di via al Desert in prossimità delle caserme, fornendo un servizio per gli attendamenti presenti), del posteggio isolato di via Verdi e del mercato di piazza Fiera (dal 7 al 15 maggio troveranno spazio nel piazzale degli uffici comunali del servizio servizi funerari di via Madruzzo), del posteggio isolato di piazza Fiera (dal 7 al 16 maggio sarà nel viale alberato ad ovest degli uffici comunali del servizio servizi funerari in via Madruzzo, con sospensione senza recupero nella giornata di domenica 13 maggio) e del posteggio isolato di via Rosmini (il 13 maggio sarà spostato in via Verdi in prossimità della facoltà di Economia).

Vengono sospesi con successivo recupero, in data da definire, il mercato del giovedì per la giornata del 10 maggio, il mercato dell’artigianato artistico per le giornate del 5, 10 e 12 maggio, mentre vengono sospesi senza recupero il mercato contadino di piazza Dante per la giornata di sabato 12 maggio e il mercato tipico di S. Maria Maggiore per la giornata di giovedì 10 maggio.