CODACONS * RAI: ” L’AZIENDA RIFIUTA DI FORNIRCI GLI ATTI SUI CONTRATTI DEI CONDUTTORI TV, ORA RICORSO A PRESIDENZA DEL CONSIGLIO CONTRO L’ILLECITO RIFIUTO “

La Rai ha rifiutato la richiesta del Codacons di prendere visione dei documenti relativi ai contratti stipulati di recente tra l’azienda e alcuni noti conduttori tv, e gli atti sugli ultimi cinque Festival di Sanremo. Ne dà notizia l’associazione, che annuncia ricorso alla Presidenza del consiglio contro la rete.

 

Con formale istanza d’accesso avevamo chiesto alla Rai di conoscere i documenti relativi alla posizione delle sorelle Parodi con riferimento alla scorsa edizione di “Domenica in”, il contratto sottoscritto da Mara Venier per la nuova stagione della medesima trasmissione, e l’accordo sottoscritto tra Benedetta Parodi e la Rai per la risoluzione del contratto.

Chiedevamo inoltre di visionare i documenti relativi agli ultimi cinque Festival di Sanremo, con particolare riferimento ai compensi dei conduttori, e gli atti recenti del Dg Rai e del Cda Rai, specie gli atti di nomina.

La Rai tuttavia ha opposto un netto rifiuto alla richiesta, e su tale diniego dovrà ora pronunciarsi la Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi della Presidenza del Consiglio dei ministri, cui il Codacons si è rivolto per ottenere quanto richiesto.

“Il comportamento della Rai è assurdo, perché non si possono negare ai cittadini documenti inerenti atti pubblici che vengono siglati con i soldi versati dagli utenti attraverso il canone – afferma il presidente Carlo Rienzi – Lo stesso vicepremier Di Maio nelle scorse settimane aveva annunciato una azione contro le raccomandazioni in Rai e per incrementare la trasparenza dell’azienda, trasparenza che la rete non sembra ancora intenzionata a garantire” – conclude Rienzi.