CODACONS * FACEBOOK: ” STIAMO PREPARANDO UNA CLASS ACTION NEGLI USA PER CONTO DEI 214.134 ITALIANI COINVOLTI NELLO SCANDALO DATAGATE “

Prende forma la class action del Codacons contro Facebook per lo scandalo “Datagate”. Ora che si conosce il numero degli italiani coinvolti nell’illecito utilizzo dei dati personali da parte di Cambridge Analytica, l’associazione ha deciso di avviare una azione collettiva negli Stati Uniti contro il noto social network, per conto degli utenti danneggiati.

I 57 italiani iscritti a Facebook che hanno scaricato l’applicazione “thisisyourdigitallife”, così come i loro amici su Fb, possono aderire alla class action del Codacons, per un totale di 214.134 utenti interessati all’azione – spiega l’associazione, unica in Italia a scendere in campo a tutela dei cittadini sul caso Datagate, con un esposto da cui è scaturita l’inchiesta della Procura di Roma-.

La class action sarà finalizzata a far ottenere agli utenti il giusto risarcimento dei danni subiti legati ad eventuali utilizzi illeciti di dati sensibili e alla violazione delle norme sulla privacy, e sarà intentata direttamente negli Stati Uniti dove ha sede la società.

Tutti gli interessati possono partecipare all’azione collettiva seguendo la procedura pubblicata sul sito www.codacons.it