CIA * CASO MALARIA: “INQUIETANTE SAPERE CHE IL CONTAGIO È AVVENUTO A TRENTO, MA ANCORA PEGGIO NON SAPERE IL COME”

A cavallo delle festività natalizie torna ancora a fare clamore il caso mortale di malaria a Trento dello scorso settembre.

Secondo le ultime indiscrezioni della cronaca locale, la perizia degli esperti di Verona incaricati dalla Procura della Repubblica di Trento sarebbe conclusa e confermerebbe quanto dichiarato dall’Istituto Superiore di Sanità: la bambina tragicamente scomparsa sarebbe stata contagiata all’interno dello stesso Ospedale Santa Chiara di Trento, tramite lo stesso ceppo che ha infettato altre due bambine ricoverate all’interno della struttura ospedaliera, nello stesso periodo.

A seguito di questa ennesima fuga di notizie, l’Assessore provinciale alla salute e alle politiche sociali Luca Zeni (Pd) e il Direttore dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Paolo Bordon sembrano continuare a brancolare nel buio. Verrebbe da chiedersi come mai debbano essere sempre gli organi di stampa ad informare la popolazione, anziché chi ci rappresenta e chi gestisce la cosa pubblica.

Sono mesi che si chiede più trasparenza e chiarezza a Zeni e Bordon sul caso in questione: dapprima si sono date delle risposte clamorose ad un’interrogazione che avevo depositato, poi le smentite di Zeni e Bordon sono state capovolte prima dall’Istituto Superiore di Sanità e poi dagli stessi periti, infine si era chiesto più e più volte all’Assessore alla salute di venire a riferire in aula sul caso in questione, senza ottenere alcuna risposta.

Quello che ci si augura è che in futuro venga rispettato il principio di trasparenza, perché gli organismi pubblici hanno il dovere assoluto di rendere conto davanti ai propri cittadini, mentre in una società seria si dovrebbe arrivare ad una conclusione definitiva di un caso come questo, in rispetto di tutti.

È inquietante la conclusione che vuole il contagio avvenuto all’interno dell’Ospedale Santa Chiara di Trento, ma ancora più inquietante che a Trento non si sappia spiegare il come.