CASSA CENTRALE BANCA * OLTRE 50 BCC E CASSE RURALI CEDONO 1,4 MLD DI CREDITI IN SOFFERENZA A BARCLAYS BANK PLC, VÄRDE PARTNERS E GUBER BANCA

Oltre 50 Bcc e Casse Rurali cedono 1,4 miliardi di crediti in sofferenza a Barclays Bank Plc, Värde Partners e Guber Banca. L’operazione Cooprinata siglata a Londra da Centrale Credit & Real Estate Solutions -gruppo Cassa Centrale Banca- e Banca Imi -Gruppo Intesa-. A Guber Banca l’incarico di servicer e sub-servicer del portafoglio.

Barclays Bank Plc tramite la sua divisione di investment banking, Värde Partners e Guber Banca si sono aggiudicate un portafoglio di crediti in sofferenza originati da 53 banche distribuite sull’intero territorio nazionale. Il valore lordo di libro (Gbv) è pari a €1,397 miliardi.

Centrale Credit & Real Estate Solutions (Ccres), società del Gruppo Cassa Centrale Banca spa, e Banca Imi (Gruppo Intesa San Paolo), hanno operato come advisors e arrangers, coordinando le banche coinvolte sia nel processo di individuazione dei portafogli da cedere che nell’iter di vendita. Si tratta dell’ottava operazione multioriginator strutturata e stipulata negli ultimi quattro anni attraverso la piattaforma, costituita da Ccres e Banca Imi, che ha portato in cessione più di 200 istituti di credito di piccole e medio-piccole dimensioni, con un volume che supera i 3,5 mld di crediti deteriorati ceduti.

Il portafoglio comprende oltre 9.000 posizioni, di cui il 39% secured e il 61% unsecured. Il portafoglio è localizzato in Italia prevalentemente nel Nord-Est e nel Nord-Ovest.

L’acquisto del portafoglio è stato effettuato da Futura Spv, un veicolo per la cartolarizzazione ai sensi della Legge 130/1999, detenuto da Guber Banca e che ha emesso single-tranche notes sottoscritte in maggioranza da una società finanziata da Barclays Bank Plc, Värde Partners e per una quota di minoranza da Guber Banca.
Guber Banca svolgerà, inoltre, il ruolo di servicer e sub-servicer del portafoglio.

L’operazione di cessione, che coinvolge in via prevalente Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali che si riferiscono al costituendo Gruppo del Credito Cooperativo nazionale di Cassa Centrale Banca, è parte del piano di riduzione dei crediti deteriorati che è stato presentato alla convention tenutasi a Bari lo scorso mese di marzo. Tale piano porterà, entro la fine del 2020, l’ NPL ratio del Gruppo ad un valore inferiore all’ 8,5%.

I tempi di realizzazione della cessione, considerando il coinvolgimento di 53 diversi istituti di credito, sono stati estremamente rapidi (5 mesi) grazie anche a Guber Banca che ha proceduto alla valutazione dei portafogli, con l’utilizzo di una metodologia innovativa, applicata per la prima volta e basata essenzialmente su tecnologie digitali