La Compagnia di Riva del Garda, nello svolgere mirati servizi per il contrasto dei reati predatori in particolare quelli di biciclette, hanno effettuato la notte scorsa un arresto.
Erano le 02,30 del mattino a Torbole quando i militari Comando Compagnia Carabinieri di Riva del Garda – aliquota radiomobile sono stati chiamati dal vigilante dell’albergo Lido Blu che aveva notato dagli schermi della videosorveglianza che due giovani avevano scavalcato il cancello d’ingresso introducendosi all’interno del perimetro della struttura ricettiva.

I militari hanno così subito effettuato i controlli, trovando una persona che si allontanava a bordo di una bicicletta elettrica da un vialetto sterrato lungo il muro di cinta, mentre un secondo individuo, riusciva ad allontanarsi dopo aver abbondonato la bicicletta che aveva con sé. Il controllo delle immagini interne hanno consentito così di verificare che il fermato, PEREU Victor, 20enne moldavo senza fissa dimora in Italia e con precedenti per furto, insieme ad altra persona avevano rotto il deflettore posteriore di una vettura di turisti di Martinafranca, provincia di Taranto, asportando le due biciclette elettriche. Valore dei mezzi circa 5mila euro, subiti restituiti ai proprietari avvisati del fatto che hanno pi sporto denuncia presso la Stazione di Riva del Garda.

Il cittadino moldavo è stato tratto in arresto e trattenuto nelle celle di sicurezza di questo Comando a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria in attesa del giudizio per direttissima.
Proseguono le indagini per individuare il complice. L’attività è stata svolta proprio nel piano di controllo del territorio finalizzato a prevenire i reati predatori, in particolare quelli delle biciclette, articoli spesso costosi e di facile trafugamento.