CANALE 5 * ” MATRIX “: IN ESCLUSIVA ALCUNI ESTRATTI DELL’INTERROGATORIO DI LUCA TRAINI (LINK VIDEO)

Maglietta nera a maniche corte, tranquillo e sicuro nelle risposte al pm, qualche sorriso. Così Luca Traini, 28 anni, arrestato con l’accusa di strage aggravata dall’odio razziale per aver sparato contro extracomunitari per le strade di Macerata il 3 febbraio, appare nella videoregistrazione dell’interrogatorio avvenuto nel carcere anconetano di Montacuto il 6 febbraio e trasmesso in esclusiva ieri sera a “Matrix”, la trasmissione di Canale 5 condotta da Nicola Porro.

«Non ricordo precisamente il numero degli spari», afferma Traini, assistito dall’avvocato Giancarlo Giulianelli, davanti al pm Stefania Ciccioli. «Ricordo tre o quattro soggetti contro cui ho sparato, gli altri no», aggiunge.

Quando il pm Ciccioli gli chiede: «Quante cartucce aveva inserito? Una scatola intera da cinquanta?», il ventottenne simpatizzante dell’estrema destra risponde: «Non ho utilizzato tutte le cartucce. Di sicuro ho consumato due caricatori. Di quello che era inserito nella pistola ho sparato solo un colpo in aria – racconta -, perché vidi una ragazzina di colore, la volevo solo spaventare e ho sparato in aria.»

Lei è partito da casa con la pistola carica e il colpo in canna?, chiede ancora il pm. «Sì», è la risposta dell’arrestato, che non dà segni di pentimento: «Mi dispiace di aver ferito una donna – dichiara – ma per tutti gli altri no».

 

Il link per visualizzare l’intervista: