borga* INTERROGAZIONE: Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg, a quale titolo la propaganda per Renzi ed il PD con il denaro del contribuente?

Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg: a quale titolo la propaganda per Renzi ed il Pd con il denaro del contribuente? In data odierna il Consorzio Turistico Rotaliana Königsberg ha diramato “con piacere”, a privati e realtà istituzionali, l’invito a partecipare alla visita che il Presidente del Pd Renzi, accompagnato dall’assessore (non al turismo, ma alla sanità) Zeni, effettuerà domani pomeriggio ad una locale della zona.

Nel cortese invito si legge che la visita di Renzi “è finalizzata a presentare un sistema territoriale di accoglienza turistica”, quello della Piana Rotaliana. E che “questo incontro fornirà un’ottima occasione di visibilità per il territorio e forse anche un’opportunità di confronto diretto con un politico di primissimo piano”.

Per queste ragioni il Consorzio estende “con piacere” a tutti i destinatari l’invito a partecipare. Tutto bene se non fosse che il Consorzio vive di contributi pubblici, che la Provincia può distribuire grazie ai denari corrisposti dai contribuenti trentini. Da tutti i contribuenti, ivi compresi quelli, ad occhio e croce in costante crescita, che di Renzi non ne vogliono proprio sapere.

Questo, invece, il testo di un sms che un contribuente della zona ha inviato all’interrogante: “ma il consorzio turistico fa politica adesso? per Zeni e Renzi?” E come dargli torto?

Dunque un consorzio che gode di finanziamenti pubblici, determinanti per lo svolgimento della sua attività, non si preoccupa di svolgere attività propagandistica a favore di un partito e del suo segretario nazionale, nonché di un assessore provinciale, che siede nella medesima Giunta in cui i contributi per il consorzio vengono deliberati.

Nihil sub sole novum diranno in molti; e purtroppo hanno pure ragione, atteso che in un Trentino in cui la clientela è stata eretta a metodo di governo, c’è da aspettarsi anche di peggio!

Ma ciò non giustifica comportamenti che, qualora non espressamente finalizzati alla propaganda a spese del contribuente, sarebbero per certi aspetti ancor più preoccupanti, in quanto manifesterebbero il livello di assuefazione cui ormai si è giunti in questa nostra autonoma (si fa per dire) Provincia. Dove evidentemente, orami l’inopportunità (per usare un eufemismo) di certi comportamenti non viene più nemmeno avvertita.

 

*

Quanto sopra premesso, il sottoscritto consigliere interroga il Presidente della Provincia al fine di sapere:

-se ritiene corretto, e comunque opportuno, che un Consorzio Turistico, che come noto gode di contributi provinciali frutto delle imposte corrisposte dai contribuenti, contribuisca ad eventi propagandistici a favore di un partito (qualsiasi esso sia) e di suoi esponenti (chiunque essi siano).

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

 

 

*

cons. Rodolfo Borga