BIANCOFIORE* KURZ A BOLZANO: “INTERVENGANO SALVINI E MOAVERO O CHIAMEREMO GLI ITALIANI IN PIAZZA, INAUDITO CHE UN PRESIDENTE ESTERO FACCIA CAMPAGNA ELETTORALE IN ITALIA “

Inopportuno, immorale, sconsiderato, scorretto per certi versi agghiacciante nell’anno del centenario della prima guerra mondiale, che sia permesso ad un Presidente di uno Stato estero di fare campagna elettorale in Italia per un partito che appartiene “ formalmente” all’arco costituzionale italiano.

Qualcuno vuole irresponsabilmente riportare le lancette indietro ad anni che pensavamo superati per sempre. Mi auguro che intervengano immediatamente il Ministro dell’Interno Salvini e il Ministro degli esteri Moavero per sconsigliare al presidente austriaco Sebastian Kurz di venire venerdì a Bolzano, come preannunciato, per sostenere la campagna elettorale della Südtirolervolkspartei e che vogliano anche richiamare i vertici del partito che attentano alla convivenza difficilmente raggiunta con provocazioni evidentemente filo secessioniste.

In Paesi che si fanno rispettare come la Spagna, partiti che hanno avuto tali comportamenti sono stati messi addirittura fuori legge dalla magistratura.

Se non ci sarà un pronto richiamo da parte delle istituzioni italiane, Forza Italia chiamerà gli italiani in piazza da tutta Italia -e molti sudtirolesi illuminati- nel luogo dove approderà Kurz, per ricordare a presidente Austriaco e a chi gioca sul filo del rasoio che Südtirol ist Italien, che l’Alto Adige è Italia.

Se qualcuno vuole la secessione, abbia il coraggio di proporre da subito un referendum alla popolazione che sono certa decreterà la volontà della stragrande maggioranza dei cittadini altoatesini di voler rimanere in quell’Italia che ha garantito alla Provincia autonoma di Bolzano pace, prosperità, benessere e sviluppo.

 

*
Michaela Biancofiore

Parlamentare FI e coordinatore regionale del Trentino Alto Adige