BIANCOFIORE * ITALIA-AUSTRIA: ” A SALVINI NON HANNO SPIEGATO CHE IL DOPPIO PASSAPORTO EQUIVALE A ‘PRIMA I TEDESCHI’ E ‘ADDIO ITALIANI’ “

Biancofiore: Salvini non hanno spiegato che il doppio passaporto equivale a “prima i tedeschi “ e “addio italiani”.

Le dichiarazioni di velata apertura rilasciate ieri dal vicepremier e Ministro dell’Interno Salvini a Vienna, ci fanno supporre che evidentemente o è stato preso in contropiede o non gli è stato spiegato che il doppio passaporto entrerebbe in possesso solo degli abitanti tedeschi e ladini, facendo cadere rovinosamente il concetto “prima gli italiani” sul quale Salvini ha costruito la sua nuova Lega che gode del consenso, appunto, della maggioranza degli italiani.

Quindi, se mai dovesse arrivare la benedizione da parte del suo Governo a quella che FI ritiene essere un chiaro strisciante tentativo di riannessione del popolo sudtirolese all’Austria, ci auguriamo che Salvini negozi di estendere il doppio passaporto eventualmente anche agli altoatesini di lingua italiana.

O forse il Ministro vuole rendersi complice di creare all’interno dei confini italiani, italiani di serie A e di serie B? Bisogna per altro ricordare al Ministro che il suo amico Strache invitato in questa terra dagli arciavversari Freiheitlichen non solo è temuto della Svp, ma è il motivo per il quale hanno invitato Kurz a Bolzano: non perdere voti sulla destra tedesca.

Quindi, sarebbe bene che il vicepremier chiarisse agli altoatesini per chi simpatizza, per la Svp o per i Freiheitlichen?

A noi sarebbe piaciuto avesse puntato sul centro destra italiano come nella vicina Trento e su un sovranismo necessario soprattutto in Alto Adige, anche perchè a forza di strizzare l’occhio a destra e sinistra si rischia di divenire politicamente strabici e di confondere l’elettorato.

 

*

Michaela Biancofiore

Parlamentare FI e coordinatore del Trentino Alto Adige