BIANCOFIORE (FI) * SICUREZZA: ” GLI EPISODI DI CRIMINALITÀ AUMENTANO IN TUTTO L’ALTO ADIGE, FORZA ITALIA CHIEDE PROVVEDIMENTI IMMEDIATI SU TUTTO IL TERRITORIO “

Cosa fanno Provincia e Comuni mentre la delinquenza di ogni genere dilaga imperterrita sul territorio in maniera sempre più incalzante? Furti, violenze, rapine, scippi, sportelli bancomat fatti esplodere nella notte: è questo lo scenario che caratterizza ormai il paradisiaco Alto Adige.

Lontani i tempi in cui gli atti di criminalità venivano raccontati da chi viveva nelle metropoli, ora anche in provincia di Bolzano non passa giorno senza che avvengano atti criminosi, anche nei centri minori del territorio.

Sei sportelli bancomat fatti esplodere nella notte in pochi mesi, furti in appartamento, anziani scippati per la strada o ai supermercati all’interno dei centri commerciali, accoltellamenti e atti di violenza perpetrati in pieno giorno nel cuore delle città: in questo scenario la popolazione non si sente più sicura in nessun posto, neppure a casa sua, mentre all’interno del Comando dei carabinieri ci si mette in fila per esporre denuncia, quasi si fosse al banco del supermercato.

Non è accettabile che un’anziana non possa entrare in un centro commerciale perché rischia lo scippo, non è normale che mentre una persona passeggia può essere testimone di un accoltellamento, non è tollerabile che una persona debba avere paura di uscire di casa perché rischia di trovarla svaligiata.

FI dice No a tutto questo e lancia ancora una volta fortemente l’allarme sul tema, chiedendo a Provincia e Comuni se intendono continuare a osservare l’ascesa della criminalità e del degrado del territorio o se hanno intenzione di cambiare la loro politica fallimentare e muoversi in una direzione che, finalmente, si dimostri in grado di arginare il problema.

Urge l’introduzione di misure restrittive drastiche e irremovibili, maggiore controllo del territorio e tolleranza zero verso chi non rispetta la legge. Inibizione per accattoni e ordinanze di sgombero.

Fi dice SI all’adozione dei Taser per le forze dell’ordine e ad ogni misura che possa contribuire a restituire alla popolazione altoatesina l’ordine e la sicurezza. Basta con i buonismi dei partiti di Governo locale che hanno involuto l’Alto Adige mettendo in continuo pericolo i cittadini, ora urge usare il pugno di ferro, senza fare sconti a nessuna forma di criminalità, chiunque ne sia l’autore.

 

*

Michaela Biancofiore, parlamentare FI e Coordinatore regionale di Forza Italia