BEZZI – INTERROGAZIONE * VIABILITÀ: “UNA ESIGUA NEVICATA PARALIZZA LA NOSTRA REGIONE, È QUESTA L’ECCELLENZA?”

Una domenica bestiale e un lunedì nero per le strade della Regione. Ci riferiamo alla lunga coda provocata dal contro esodo domenicale per i mercatini, prorogatosi anche ieri. Un infernale viaggio di ritorno che ha visto i turisti furiosi sorbirsi almeno 140 km di coda per fare ritorno a casa.

Una coda provocata da una prima nevicata, annunciata da tempo e di lieve intensità. Questa situazione è andata poi progressivamente peggiorando, paralizzando il traffico sull’intero territorio regionale, producendo incidenti, ritardi e disagi non giustificabili da un evento atmosferico di queste proporzioni, assolutamente previsto, autostrada ghiacciata, autobus rallentati e corse annullate.

La nostra Regione dovrebbe garantire servizi di eccellenza diametralmente lontani dall’immagine e dal livello posto in essere lungo questo primo ponte di dicembre; un afflusso massiccio ma ampiamente previsto come quello registrato nello scorso fine settimana, non dovrebbe permettere la paralisi della nostra viabilità, anche se occorso contestualmente alla prima nevicata stagionale.

 

*

Tutto ciò premesso si interroga il Presidente della Regione per conoscere:

1. considerato che non si è trattato di una vera emergenza in quanto l’intensità della nevicata è stata piuttosto esigua per una regione alpina come il Trentino Alto Adige, quale sia il motivo per cui A22 non sia stata in grado di gestire la situazione evitando i gravi disagi creatisi sul tratto autostradale;

2. In virtù del fatto che la perturbazione era stata ampiamente prevista, se gli operatori dipendenti della A22 addetti allo sgombero neve fossero stati allertati e quindi reperibili;

3. se A22 abbia previsto un aumento dei mezzi previsti per lo sgombero neve sul tratto autostradale di competenza, a fronte di un pedaggio davvero importante che gli utenti della stessa sborsano;

4. se A22 o la nuova società in house abbia in previsione la costruzione della terza corsia e il casello di Laives, in modo da facilitare lo scorrimento del traffico ed evitare che i turisti non siano disincentivati a fare

le vacanze nella nostra regione;

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

 

*

Giacomo Bezzi

Forza Italia